Dipartimento di Architettura

Al centro degli interessi scientifici del Dipartimento di Architettura vi è il 'progetto' inteso come fulcro attuale di un ampio campo di saperi, tra loro mutuamente interrelati e complementari. Le molteplici competenze attive nel DiARC permettono alla ricerca dipartimentale di affrontare, con completezza di approccio, aspetti propri delle diverse scale dimensionali connessi sia al fare nuova architettura sia al conoscere e all'intervenire sull'esistente nelle sue complesse valenze.

Il vasto spettro di ricerche, di base e applicate, si estende a molteplici ambiti che comprendono, in relazione ai diversi gradi e modi di conoscenza e di intervento, la progettazione architettonica e urbana, la storia dell'architettura, il restauro del patrimonio architettonico e paesaggistico, l'urbanistica e la pianificazione territoriale, il rilievo e la rappresentazione del costruito, il design e la progettazione tecnologica e ambientale dell'architettura, l'arredamento, unitamente ad ambiti complementari connessi alle materie giuridiche, all'analisi matematica e alle procedure estimative, all'elaborazione informatica dei dati e ai sistemi informativi territoriali.

La formazione postlaurea alla ricerca è sviluppata attraverso il Dottorato in Architettura, teso a preparare ricercatori tali da esprimere competenze di livello internazionale, con autonoma capacità critica ed alta specializzazione scientifica entro specifiche aree tematiche che esprimano la pluralità delle identità disciplinari.

La ricerca dipartimentale si intreccia, infine, con quanto condotto entro i Centri Interdipartimentali di Ricerca sull'Iconografia della Città Europea (CIRICE), per i Beni Architettonici e ambientali e per la Progettazione Urbana (BAP), "Alberto Calza Bini", Laboratorio di Urbanistica e di Pianificazione del Territorio "Raffaele D'Ambrosio" (LUPT), per lo studio delle Tecniche Tradizionali dell'Area Mediterranea (CITTAM) e Urban/Eco.

Prodotti della ricerca (2011-2013)

I dati relativi ai prodotti della ricerca del dipartimento sono tratti dalla SUA-RD 2011-2013

Personale

I dati relativi alla composizione del dipartimento sono tratti dal sito cineca docenti


PROGRAMMI EUROPEI DI RICERCA

  • REPAiR - Resource Management in Peri-urban Areas: Going Beyond Urban Metabolism (Ente finanziatore: UE, Horizon2020-WASTE-2015) (Respons. scientifico: Michelangelo Russo)
  • ISAAC_Integrated e-Services for Advanced Access to heritage in Cultural tourist destinations (FP6-IST-2006-035130) (Respons. scientifico: Luigi Fusco Girard).

PRIN

  • Dalla campagna urbanizzata alla "città in estensione": le norme compositive dell'architettura del territorio dei centri minori (PRIN 2009) (Respons. scientifico: Francesco Rispoli).
  • Paesaggi dell'archeologia, regioni e città metropolitane. Strategie del progetto urbano contemporaneo per la tutela e la trasformazione (PRIN 2009) (Respons. scientifico: Pasquale Miano).
  • Architettura mercato democrazia: come si valuta la venustas dell'architettura? (PRIN 2009) (Respons. scientifico: Roberta Amirante).
  • Nuove strategie per la conoscenza, la valorizzazione e la fruizione del patrimonio archeologico dell'area flegrea (PRIN 2009) (Respons. scientifico: Antonella di Luggo).
  • Trasformazioni del territorio e forme dell'abitare: le dinamiche territoriali fra sregolazione, resilienza e differenziazione. Rinnovo delle analisi e indicazioni per le politiche (PRIN 2010) (Respons. scientifico: Giovanni Laino).
  • RE-CYCLE. Nuovi cicli di vita per architetture e infrastrutture della città e del paesaggio (PRIN 2010) (Respons. scientifico: Carlo Gasparrini).
  • La difesa del paesaggio tra conservazione e trasformazione. Economia e bellezza per uno sviluppo sostenibile (PRIN 2010) (Respons. scientifico: Luigi Fusco Girard).

FARO (Finanziamento per l'Avvio di Ricerche Originali)

  • Innovazione e sostenibilità negli interventi di riqualificazione edilizia. Best practices per il retrofit e la manutenzione (Ente finanziatore: Compagnia di San Paolo e Polo delle Scienze e delle Tecnologie, Programma FARO) (Respons. scientifici: Raffaele Landolfo, coordinamento generale; Mario R. Losasso, Maria Rita Pinto) (2009).
  • Pompei accessibile. Linee guida per una fruizione ampliata del sito archeologico (Ente finanziatore: Compagnia di San Paolo e Polo delle Scienze e delle Tecnologie, Programma FARO) (Respons. scientifico: Renata Picone) (2010).
  • Spazi aperti urbani resilienti alle acque meteoriche in regime di cambiamenti climatici (Ente finanziatore: Compagnia di San Paolo e Polo delle Scienze e delle Tecnologie, Programma FARO) (Respons. scientifico: Maria Federica Palestino) (2010).
  • MAED Materioteca fisica e virtuale per l'architettura e per il design (Ente finanziatore: Compagnia di San Paolo e Polo delle Scienze e delle Tecnologie, Programma FARO) (Respons. scientifico: Riccardo Florio) (2011).
  • Cilento Labscape. Un modello integrato per l'attivazione di un Living Lab nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano (Ente finanziatore: Compagnia di San Paolo e Polo delle Scienze e delle Tecnologie, Programma FARO) (Respons. scientifico: Maria Cerreta) (2012).

PON

  • SNECS. Social Network delle Entità Centri Storici (Ente finanziatore: MIUR-PON-Databenc S.c.a.r.l.) (Respons. scientifico per il DiARC: Mario R. Losasso; referente scientifico: Massimiliano Campi).
  • METRICS MEtodologie e Tecnologie per la gestione e Riqualificazione dei Centri Storici e degli edifici di pregio (Ente finanziatore: MIUR-PON -STRESS S.c.a.r.l.) (Respons. scientifico per il DiARC: Renato Capozzi).
  • METROPOLIS MEtodologie e Tecnologie integRate e sOstenibili Per l'adattamentO e La sIcurezza di Sistemi urbani (Ente finanziatore: MIUR-PON -STRESS S.c.a.r.l.) (Respons. scientifico per il DiARC: Valeria D'Ambrosio).
  • SMARTCASE - Soluzioni innovative MultifunzionAli peR l'otTimizzazione dei Consumi di energiA primaria della vivibilità indoor nel Sistema Edilizio (Ente finanziatore: MIUR-PON -STRESS S.c.a.r.l.) (Respons. scientifico per il DiARC:: Alessandro Claudi de Saint Mihiel).

Altri progetti

  • Rigenerazioni urbane: dalla città dismessa allo smart landscape. Ricostruire il patrimonio culturale e identitario in Italia e in Argentina (Ente finanziatore: C.U.I.A. Consorzio Interuniversitario Italiano per l'Argentina).
  • TECNARE Implementazione ed integrazione di sistemi di climatizzazione geotermica con apparati microeolici nei progetti di retrofit in aree urbane e di interesse paesaggistico (Ente finanziatore: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare).

Biblioteche, laboratori e attrezzature

  • Biblioteca di Area Didattica di Architettura - La Biblioteca nasce con la Facoltà di Architettura nel 1936, anno in cui l'Istituto Superiore di Architettura, già Regia Scuola Superiore di Architettura, è trasformato in Facoltà. Uffici e sale di lettura della Biblioteca si trovano tuttora al primo piano di Palazzo Gravina, prestigioso esempio di architettura civile del Cinquecento a Napoli.
  • Biblioteca Dipartimentale – sezione "Marcello Canino" - Il patrimonio librario si è costituito attraverso l'unificazione, negli anni, dei fondi librari appartenenti agli Istituti di Elementi di composizione architettonica, di Composizione architettonica, di Caratteri distributivi degli edifici e di Metodologia architettonica. A questi, vanno aggiunti gli Istituti di Elementi di architettura e rilievo dei monumenti e di Analisi architettonica, una parte dei cui fondi librari è confluita nella Biblioteca. Successivamente la Biblioteca è diventata Interdipartimentale con i patrimoni degli ex Dipartimenti di Progettazione Urbana e di Urbanistica e di Progettazione Architettonica e Ambientale.

Alla Biblioteca "Marcello Canino" fanno riferimento i seguenti presidi bibliotecari:

  • Biblioteca ex Dipartimento di Configurazione e Attuazione dell'Architettura - La Biblioteca nasce con l'attivazione del Dipartimento stesso nel 1985. In essa si fusero i patrimoni bibliografici di varie biblioteche e degli ex-Istituti. La biblioteca ha acquisito di volta in volta documenti per la didattica e la ricerca, raccogliendo lasciti di docenti, tra cui il fondo donato dall'emerito prof. Massimo Nunziata comprendendo anche una raccolta di quadri, costituendo oggi una ricca fototeca.
  • Biblioteca ex Dipartimento di Conservazione dei Beni Architettonici ed Ambientali- La Biblioteca è nata con l'attivazione del Dipartimento stesso nel 1985. Dall'inaugurazione ad oggi, ha acquisito di volta in volta documenti per la didattica e la ricerca, comprendendo libri e riviste.
  • Biblioteca Dipartimentale – sezione "Roberto Pane" - La Biblioteca Roberto Pane nasce nel 1936 da un nucleo iniziale fondato dall'insigne studioso napoletano Roberto Pane a cui viene dedicata nel 2001. Oggi è una biblioteca specialistica che ha come fine conservare e sviluppare il patrimonio bibliografico e documentario inerente alle aree della Storia dell'architettura, Storia urbana, Storia dell'arte e del Restauro, a supporto delle esigenze della ricerca scientifica e della didattica.
  • Biblioteca della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio - Il fondo librario, consultabile entro la Biblioteca Roberto Pane, custodisce volumi e periodici acquisiti, a partire dagli inizi degli anni Settanta entro la Scuola di Specializzazione in Restauro dei Monumenti (quindi in Beni Arcitettonici e del Paesaggio). Si tratta di un fondo librario di preminente interesse per ricerche sul Restauro, la Storia dell'architettura, la Storia urbana e la Storia dell'arte.

Laboratori Dipartimentali di servizio alla didattica e alla ricerca

  • CeDIPAT_Centro Dipartimentale Informatizzato di Progettazione Architettonica e Tecnologica - Finalizzato al supporto a didattica, ricerca scientifica, gestione del sito web del DiARC e servizi Internet. Le attrezzature sono costituite da workstation, stampanti, scanner, plotter, videoproiettori, sistemi integrati per videoconferenza, termocamere.
  • M Lab_Monitoring Laboratory - Tecnologie per il monitoraggio dell'ambiente costruito - Ѐ finalizzato al supporto alla didattica e ricerca scientifica per il rilevamento, l'archiviazione e il monitoraggio dell'architettura, dei dati ambientali e del paesaggio. Le attrezzature sono costituite da workstation, scanner, plotter e attrezzature tecnologicamente avanzate quali droni e termocamere.
  • MAED_Materioteca fisica e virtuale per l'Architettura e per il Design - Propone una banca-dati virtuale e percorsi espositivi per la lettura e la classificazione di dati, materiali e prodotti per l'architettura e il design. Il progetto di allestimento individua un'area dedicata alla visita virtuale, una sala per la sperimentazione con prove meccaniche e di durabilità.
  • Lab TLAC_Laboratorio di Tecnologie Leggere per l'Ambiente Costruito - Si occupa di ricerca su tecnologie leggere attraverso lo studio e la sperimentazione sia nel sistema edilizio che nel contesto ambientale. Promuove attività di ricerca, studio, documentazione e formazione, organizza mostre, seminari e workshop, fornisce servizi di consulenza a istituzioni pubbliche, privati e aziende. Le attrezzature sono costituite da workstation e attrezzature avanzate per la prototipazione.

Laboratori per la ricerca applicata

  • Laboratorio di tecniche e tecnologie innovative per il rilievo e la rappresentazione dell'architettura - Sviluppa ricerche applicate per la fotomodellazione e rilievo no contact 3D attraverso strumentazioni avanzate quali Laser Scanner integrati da sistemi di fotoriproduzione.
  • Laboratory Research on Creative and Sustainable City - Promuove ricerche sul rapporto tra creatività, resilienza e sostenibilità urbana anche attraverso l'elaborazione di indicatori riferiti al rapporto tra città, resilienza, creatività e sostenibilità, evidenziando gli impatti su politiche economiche, sociali, ecologiche, culturali e patrimonio culturale.
  • LEAS_Laboratorio di Ergonomia Applicata e Sperimentale - Opera nel campo dell'ergonomia per la sostenibilità di sistemi e processi, sicurezza e accessibilità di ambienti e prodotti, comfort e usabilità in contesti safety critical, sviluppo di prodotti e servizi innovativi, metodologie di progettazione user centred.
  • LRRM_Laboratorio di Recupero Riuso e Manutenzione - Esprime competenze specifiche nella predisposizione e attuazione di procedure per la programmazione, progettazione e gestione degli interventi sul patrimonio costruito. Fornisce certificazione ISO 9001 e strumenti operativi per la manutenzione edilizia e per la verifica delle condizioni ambientali e del patrimonio costruito nei centri storici.
  • NAL_Naples Accessibility Laboratory - Si propone di definire, consolidare e promuovere in chiave interdisciplinare la cultura dell'accessibilità, con riferimento al patrimonio culturale costruito, in particolare archeologico. Collabora con istituzioni pubbliche e di tutela per la sperimentazione di best practices calate nella specificità dei siti ma anche esportabili a situazioni analoghe.

Terza missione

A partire dal ruolo centrale delle discipline del progetto negli studi di architettura e nelle trasformazioni del territorio e della città, i gruppi di ricerca dipartimentali sviluppano numerose attività di ricerca applicata che coinvolgono istituzioni, enti e stakeholders. L'attività di terza missione del Dipartimento è orientata su tematiche strategiche per la disciplina architettonica. Un primo settore di attività riguarda i temi della conoscenza e della rappresentazione dell'ambiente costruito, dei materiali e delle tecnologie compatibili per intervenire sul patrimonio edilizio esistente sia attraverso il progetto, ex novo che di restauro, recupero e manutenzione. Sono attive convenzioni, inoltre, su tematiche connesse alle culture dell'abitare e sui principi insediativi in area mediterranea, sulla rigenerazione urbana, dalla città dismessa allo smart landscape. Analogamente, nel settore dell'urbanistica l'attività di terza missione si esplica nell'assistenza tecnica agli enti locali per il governo del territorio. In questa prospettiva, risulta importante anche il ruolo delle discipline connesse all'informatica e alla valutazione finalizzata alla pianificazione urbanistica, territoriale e paesaggistica allo scopo di elaborare sistemi di supporto alle decisioni da offrire agli enti locali territoriali, anche con la realizzazione di sistemi informativi territoriali su piattaforma GIS. Se l'attività di ricerca in conto terzi ha lo scopo di supportare gli attori che intervengono nei processi di trasformazione dell'ambiente costruito per scelte consapevoli, ancora, sono condotte numerose ricerche applicate relative alla progettazione e alla sperimentazione di sistemi integrati per interventi di retrofit ambientale, urbano ed edilizio.

L'attività di terza missione del Dipartimento riguarda anche attività di Public Engagement, soprattutto con riferimento all'organizzazione di eventi pubblici (ad esempio, open day ed orientamento), all'organizzazione di mostre, esposizioni e molteplici eventi aperti alla collettività.

Convenzioni di ricerca applicata (2011-2015)

  • Master Plan per la valorizzazione di Castel Capuano in Napoli (DiARC- Ministero della Giustizia) (Respons. scientif.: Aldo Aveta) (dal 2011).
  • Valorizzazione dell'azienda agricola e zootecnica di Colle Alto, dei regi tratturi molisani e progettazione di unità urbana a servizi integrati (DiARC- Società Colle Alto s.r.l.) (Respons. scientifico: Emma Buondonno) (dal 2011).
  • Linee-guida per la realizzazione del programma di interventi del Grande Progetto Polo Fieristico Regionale della Mostra d'Oltremare di Napoli. Recupero, riqualificazione ed adeguamento funzionale e impiantistico, miglioramento della qualità spaziale interna, della fruibilità e della flessibilità degli spazi espositivi, interventi di sostenibilità ambientale dei Padiglioni Espositivi (DiARC- Mostra d'Oltremare s.p.a.) (Respons. scientif.: Benedetto Gravagnuolo, Paolo Giardiello, Alessandro Castagnaro) (dal 2012).
  • Studio specialistico di supporto alla redazione del Piano energetico comunale per il rendimento energetico negli edifici e l'integrazione dei sistemi per la produzione di energia da fonti rinnovabili nel comune di Aquilonia (DiARC-Comune di Aquilonia, AV) (Respons. scientifico: Mariangela Bellomo) (dal 2012).
  • Attività di studio ed elaborazione dati per la redazione del PUC del Comune di Poggiomarino (Na) (DiARC-Comune di Poggiomarino) (Respons. scientifico: Carlo Gasparrini) (dal 2012).
  • Normalizzazione ed omogeneizzazione di banche dati di 160 comuni della Regione Campania (DiARC-Infogest scarl) (Respons. scientifico: Salvatore Sessa) (dal 2013).
  • Attività di studio ed elaborazione dati per l'elaborazione degli scenari di rischio ambientale e per la redazione del Piano di Protezione Civile del Comune di Bacoli (Na) (DiARC-Comune di Bacoli) (Respons. scientifico: Michelangelo Russo) (dal 2013).
  • Attività di studio ed elaborazione dati per l'elaborazione degli scenari di rischio ambientale e per la redazione del Piano di Protezione Civile del Comune di San Gennaro Vesuviano (Na) (DiARC-Comune di San Gennaro Vesuviano) (Respons. scientifico: Michelangelo Russo) (dal 2013).
  • Attività di studio ed elaborazione dati per la redazione del PUC del Comune di Casaluce (Ce) (DiARC-Comune di Casaluce) (Respons. scientifico: Michelangelo Russo) (dal 2013).
  • InTERA. Strumenti per la valutazione ergonomica degli ambienti di lavoro (DiARC- INAIL, Direzione Regionale per la Campania) (www.leas.unina.it) (Respons. scientifico: Erminia Attaianese) (dal 2013).
  • Progetto per la promozione e valorizzazione dei nuovi intenti dell'Arin S.p.A. sull'uso sostenibile dell'acqua (DiARC-Arin S.p.A) (Respons. scientifico: Dora Francese) (dal 2013).
  • Riqualificazione sostenibile degli spazi pubblici nell'ambito del Grande Progetto del Centro Storico di Napoli sito UNESCO (DiARC-Comune di Napoli) (Respons. scientif.: Mario Losasso) (dal 2014).
  • Studi e ricerche di fattibilità strategica, operativa e funzionale finalizzati alla valorizzazione e riqualificazione dell'area delle Vele di Scampia (DiARC-DICEA-DIST-Comune di Napoli) (Respons. scientif. per il DiARC: Mario Losasso) (dal 2014).
  • Linee metodologiche di intervento propedeutiche al Progetto di restauro di Palazzo Penne (Napoli) (DiARC-Agenzia Regionale Campana Difesa Suolo) (Respons. scientifico: Renata Picone) (dal 2015).
  • Linee Guida per l'installazione delle tecnologie del fotovoltaico, solare termico, caldaia e pompa di calore e per la definizione delle tipologie di interventi non soggetti ad autorizzazione paesaggistiche su immobili o aree vincolate ai sensi dell'articolo 142 del Codice dei Beni Culturali (2004) (DiARC-ENEL Energia S.p.A) (Respons. scientifico: Carlo Gasparrini) (dal 2015).
  • Analisi e definizione di Linee guida per la  valorizzazione delle miniere dismesse, la promozione di un ecomuseo diffuso (Tufo, Altavilla Irpina, Chianche e Petruro) e l'accoglienza finalizzata al turismo religioso e ambientale (Summonte, Ospedaletto d'Alpinolo) (DiARC-GAL Partenio) (Respons. scientifico: Maria Rosaria Santangelo) (dal 2015).
  • Attività di studio ed elaborazione dati per la pianificazione urbanistica, il governo del territorio e dell'ambiente, la gestione del rapporto tra spazio urbano e territorio agricolo di pregio e la riqualificazione urbanistica, ambientale ed ecologica di Castel Volturno (Na) (DiARC-Comune di Castel Volturno) (Respons. scientifico: Antonio Franco Mariniello) (dal 2015).
  • Supporto scientifico alla pianificazione urbanistica e al governo del territorio, l'integrazione al patrimonio pubblico dei beni sottratti alla criminalità, la gestione del rapporto tra spazio urbano e territorio agricolo di pregio e la riqualificazione  urbanistica, ambientale e ecologica nella cosiddetta "Terra dei Fuochi" (DiARC-Comune di Casal di Principe) (Respons. scientifico: Francesco Domenico Moccia) (dal 2015).
  • Attività di studio ed elaborazione dati per la redazione del Piano di Emergenza Comunale del Comune di Castellabate (DiARC-Comune di Castellabate) (Respons. scientifico: Francesco Domenico Moccia) (dal 2015).
  • Supporto scientifico alla redazione del Piano di Emergenza Comunale del Comune di Cardito (DiARC-Comune di Cardito (Respons. scientifico: Francesco Domenico Moccia) (dal 2015).

Accordi di collaborazione scientifica (2011-2015)

  • Accordo di collaborazione scientifica tra il Dipartimento di Architettura e l'Istituto Autonomo Case Popolari della Provincia di Napoli (DiARC-IACP) (Respons. scientifici: Paola Ascione e Federica Visconti) (dal 2011).
  • Accordo-quadro per Attività di studio, ricerca e sperimentazione per la riduzione degli impatti ambientali relativi ad un campione di edifici scolastici e agli spazi aperti (DiARC-Comune di Napoli - Assessorato all'Urbanistica e Assessorato alla Scuola e all'Istruzione) (Respons. scientifico: Valeria D'Ambrosio) (dal 2012).
  • Accordo-quadro per lo studio delle condizioni degli Istituti di Pena in Campania e  delle problematiche legate alla trasformazione delle strutture carcerarie  (DiARC-Amministrazione Penitenziaria, Provveditorato Regionale della Campania ) (Respons. scientifico: Maria Rosaria Santangelo) (dal 2013).
  • Accordo-quadro per il supporto scientifico ai processi di conservazione e valorizzazione del borgo abbandonato di Tocco Caudio (Benevento) (DiARC-Comune di Tocco Caudio) (Respons. scientifico: Valentina Russo) (dal 2013).
  • Accordo di ricerca  per il supporto alla progettazione partecipata ai fini della riqualificazione della Villa comunale di Scampia (DiARC-Società Cooperativa sociale "L'uomo e il legno") (Respons. scientifico: Maria Federica Palestino) (dal  2013).
  • Accordo-quadro di collaborazione scientifica per la ricostruzione dei centri storici e delle aree industriali (DiARC- ATS Area di crisi Montella-Calitri, AV) (Respons. scientifici: Vito Cappiello e Roberto Serino) (dal 2013).
  • Accordo-quadro di collaborazione scientifica per l'attivazione di un Living Lab delle zone Parco del Cilento, Vallo di Diano e Sicignano degli Alburni  (DiARC-Comune di Sapri ) (Respons. scientifico: Maria Cerreta) (da 2013).
  • Accordo-quadro di Ricerca applicata sugli aspetti tecnologici e ambientali per gli interventi di riqualificazione sostenibile del Palazzo comunale di Lacco Ameno (DiARC-Comune di Lacco Ameno, NA) (Respons. scientifico: Valeria D'Ambrosio) (dal 2013).
  • Cooperazione didattico-scientifica per lo studio dell'architettura, della città e del territorio storico nel rapporto con le infrastrutture (DiARC- Società FS SISTEMI URBANI SRL - Gruppo FS) (Respons. scientif.: Valeria Pezza) (dal 2014).
  • Accordo-quadro e Accordo attuativo per il supporto scientifico ai processi di conservazione e valorizzazione del patrimonio archeologico di Telesia (Benevento) (DiARC-Comune di San Salvatore Telesino) (Respons. scientifico: Valentina Russo) (dal 2014).
  • Accordo-quadro per attività di collaborazione scientifica finalizzato allo studio per la conservazione e la valorizzazione del Borgo e del Castello Colonna di Castelnuovo di Porto (DiARC-Comune di Castelnuovo di Porto) (Respons. scientifico: Bianca Gioia Marino) (dal 2014).
  • Accordo-quadro finalizzato allo studio per la tutela e la valorizzazione della ferrovia storica Avellino-Rocchetta per la proposta di dichiarazione di notevole interesse (DiARC-Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania) (Respons. scientifico: Andrea Pane) (dal 2014).
  • Accordo-quadro  di collaborazione scientifica ai fini del potenziamento del Laboratorio Regionale "La città dei bambini e delle bambine", nato con fini di promozione e sviluppo del territorio, educazione alla legalità, sviluppo sostenibile (DiARC- Comune di San Giorgio a Cremano ) (Respons. scientifico: Emma Buondonno) (dal 2014)  
  • Accordo-quadro per attività di collaborazione scientifica per attività di sperimentazione progettuale e formazione sulle tematiche della disabilità e sue ricadute sul progetto di architettura (DiARC-Associazione Tutti a scuola onlus) (Respons. scientifico: Nicola Flora) (dal 2014).
  • Accordo-quadro per attività di ricerca finalizzate alla rigenerazione urbana e  allo  sviluppo sostenibile (DiARC-Comune di Napoli) (Respons. scientif.: Pasquale De Toro e Daniela Lepore) (dal 2014).
  • Accordo-quadro per progettazione di installazioni artistiche a carattere urbano a basso costo con il coinvolgimento di ragazzi dei quartieri di periferia nord (DiARC-Comune di Napoli, Assessorato al Welfare) (Respons. scientif.: Alessandra Pagliano) (dal 2014).
  • Accordo-quadro per individuazione di luoghi sensibili alla trasformazione artistica lungo le linee provinciali e regionali dei trasporti su ferro (DiARC-EAV) (Respons. scientif.: Alessandra Pagliano) (dal 2014).
  • Accordo-quadro per la definizione dell'evoluzione della disciplina estimativa: le valutazioni immobiliari nel governo del territorio, nell'economia e nella giustizia. Requisiti di competenza e conoscenza (DiARC-Camera di Commercio di Napoli) (Respons. scientifico: Luigi Fusco Girard).
  • Accordo-quadro tra Università di Napoli Federico II e Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia per lo svolgimento di attività di ricerche e didattica finalizzata alla valorizzazione, fruizione e divulgazione del sito di Pompei-Insula Occidentalis (Respons. scientif. per il DiARC: Renata Picone) (dal 2015).
  • Accordo Quadro di Collaborazione scientifica tra l'Università di Napoli Federico II e il Comune di Casal di Principe per "Studi e ricerche di fattibilità strategica, operativa e funzionale finalizzate alla valorizzazione alla riqualificazione dell'area del Comune di Casal di Principe" (DiARC-Comune di Casal di Principe) (Respons. scientif. per il DiARC: Mario Losasso, Francesco Domenico Moccia) (dal 2015).
  • Accordo-quadro e Accordo attuativo per il supporto scientifico ai processi di conservazione e valorizzazione del patrimonio architettonico e urbano di Marzano Appio (DiARC-Comune di Marzano Appio) (Respons. scientifico: Renata Picone) (dal 2015).
  • Accordo di collaborazione per la redazione e implementazione di proposte e progetti di azione relativi all'area di Porta Capuana con l'intento di creare nella zona un Hub turistico (dal 2015) (DiARC-I love Porta Capuana organizzazione no-profit) (Respons. scientifici: Daniela Lepore e Fabrizio Mangoni) (dal 2015).

Brevetti

Procedimento per realizzare un componente edilizio ecosostenibile (RM20090619) (Respons.: Sergio Pone)