Dipartimento di Scienze politiche

Il Dipartimento di Scienze Politiche coltiva una metodologia di ricerca che privilegia la interdisciplinarità sperimentandone le potenzialità interpretative rispetto ad una molteplicità di tematiche che ben si prestano ad essere studiate da storici e geografi, economisti e statistici, sociologi, giuristi e filosofi con l'apporto anche dei cultori delle lingue.

Tra queste tematiche si segnalano in particolare gli approfondimenti relativi alle metodologie delle indagini sui dati, al welfare e alle sue trasformazioni recenti, allo sviluppo locale e alla sua sostenibilità, alla regolamentazione dei mercati, ai fenomeni migratori, alla evoluzione dei rapporti e delle istituzioni nazionali, europee e internazionali.

Maggiori informazioni: Ricerca

Prodotti della ricerca (2011-2013)

I dati relativi ai prodotti della ricerca del dipartimento sono tratti dalla SUA-RD 2011-2013

Personale

I dati relativi alla composizione del dipartimento sono tratti dal sito cineca docenti

Progetti di ricerca

  • PRIN 2008 - Tra Guerra fredda e mondo post-bipolare: Stati Uniti ed Europa di fronte ai problemi di sicurezza e di equilibrio dal Vicino all'Estremo Oriente
    Titolo UR: Una "sovranità limitata": gli Stati Uniti e la politica italiana nei Paesi Islamici del Vicino Oriente Mediterraneo all'indomani della crisi di Suez. Responsabile UR: prof. Matteo Pizzigallo. L'Unità di ricerca di Napoli ha ricostruito in maniera sistematica le poco note relazioni bilaterali fra l'Italia ed i Paesi islamici del Mediterraneo orientale nel periodo negli anni Cinquanta e Sessanta, mettendo in luce le iniziative politiche ed economiche italiane e, al tempo stesso, le reazioni degli Stati Uniti nei confronti di tali iniziative.
  • PRIN 2008 - Identità, rituali e memoria nell'epoca moderna e post-moderna
    Titolo UR: Nazione e identità collettiva in età moderna e contemporanea. Responsabile UR: prof. Vanda Fiorillo. In questo progetto si sono analizzati i problemi di identità e di appartenenza, variamente implicati dalla concettualizzazione della patria e della nazione nell'età moderna e contemporanea. L'orientamento metodologico è stato determinato soprattutto dal proposito di valorizzare il pensiero di quegli autori ‘classici' della filosofia politica, ai quali, in rapporto al tema della patria e della nazione, non è stata finora dedicata sufficiente attenzione da parte della critica italiana e straniera.
  • PRIN 2009 - Rapporto sinallagmatico tra disarmo e non-proliferazione nucleare: rafforzamento degli obblighi convenzionali e contrasto al terrorismo nucleare
    Titolo UR: Disarmo e non-proliferazione nucleare: il rafforzamento del sistema di controlli dell'AIEA. Responsabile UR: prof. Talitha Vassali di Dachenhausen. La ricerca verte sul rafforzamento del sistema di controlli dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) nel contesto del disarmo e non proliferazione nucleare, con l'obiettivo di analizzare il rilievo assunto dall'AIEA nella sicurezza internazionale, individuare strumenti di verifica più efficaci, valutare la possibilità di coordinamento dell'AIEA con altre organizzazioni internazionali di controllo e gli effetti degli accordi bilaterali stipulati dagli Stati Uniti.
  • Programa Estatal de Investigación Científica y Técnica de Excelencia 2013-2016 SPAGNALa historia de la literatura española y "El exilio republicano de 1939". Responsabile della Ricerca: prof. Manuel Aznar Soler, Universitat Autònoma de Barcelona. Il progetto si propone l'aggiornamento dei sei volumi in lingua castigliana pubblicati tra il 1976 e il 1978 dalla casa editrice Taurus di Madrid, sotto la direzione di José Luis Abellán intitolati "El exilio español de 1939".

Altri progetti

  • STAR-Linea 1, 2014 "The Use of Violence and Organized Crime. A socio-economic analysis of the case of Camorra clans in Campania"
    Principal Investigator: prof. Monica Massari. L'uso o la minaccia della violenza costituiscono una delle principali risorse della criminalità organizzata in grado di assicurare il potere e la competitività degli affari, rafforzare la propria reputazione e imporre il controllo territoriale. Il progetto si occupa di condurre un'analisi approfondita e sistematica sull'uso della violenza da parte dei clan della camorra – responsabili di circa la metà degli omicidi mafiosi avvenuti in Italia negli ultimi trent'anni – concentrandosi su 4 diverse aree della Campania e utilizzando gli strumenti della ricerca sociologica, economica e socio-storiografica.
  • STAR-Linea 1, 2014 "SHAPE - Statistical models for human perception and evaluation"
    Responsabile: prof. Maria Iannario. Il progetto SHAPE ha l'obiettivo di implementare e strutturare modelli statistici per l'analisi della percezione e della valutazione espressa da soggetti sottoposti ad indagini campionarie. In tutte quelle situazioni nelle quali si chiede all'intervistato di esprimere valutazioni su tematiche specifiche, il ricercatore traduce il punteggio o il giudizio espresso in una variabile ordinale, che viene modellata in modo da consentire analisi e confronti tra gli individui.
  • FEI 2011 - Bene Comune.Costruire relazioni positive tra migranti e pubblica amministrazione
    Responsabile: prof. Marco Musella. Migliorare la conoscenza delle problematiche connesse con il fenomeno migratorio, analizzare le criticità nel rapporto "pubbliche amministrazioni – migranti"in tema di accesso ai servizi, costruire occasioni di confronto tra i diversi attori dei processi amministrativi e socio-assistenziali per promuovere miglioramenti nei percorsi di integrazione.
  • FEI 2012 – Una scuola che include: formazione, mediazione e networking
    Responsabile: prof. Salvatore Strozza. Il progetto mira a supportare da una parte il personale docente e amministrativo, dall'altra gli alunni e le famiglie straniere, in primo luogo cinesi, rispetto alle difficoltà di accesso, comunicazione e integrazione dovute a barriere culturali.
  • POR FESR 2007-2013 - OSSERVATORIO UNIVERSITARIO--Osservatorio Regionale Sistema Universitario Campano
    Responsabile: prof. Giancarlo Ragozini. Il progetto è frutto della collaborazione di tutti i sette Atenei campani con l'Università di Napoli L'Orientale come capofila. Scopo del progetto è quello di produrre ed implementare metodi e modelli statistici ed economici per il monitoraggio,l'analisi e la valutazione del sistema universitario. E' articolato in quattro linee di ricerca: 1) analisi dei dati ammnistrativi delle carriere degli studenti e sbocchi occupazionali; 2) valutazione della ricerca; 3) valutazione della didattica;4) nuovi servizi, con particolare riferimento all'internazionalizzazione.
  • PON 2007-2013 - SIRET. Sistema integrato di recruiting e training
    Responsabile: prof. Vittorio Amato
  • PON 2007-2013 - AUTOMOTIVE ENTERPRISE 2.0 - Metodologie e tecniche Sociali e Semantiche per il settore Automotive
    Responsabile: prof. Vittorio Amato
  • FARO - Analisi archetipale per la definizione di tipologie di comportamento (2012, Responsabile: prof. Francesco Palumbo); Dimensioni, misure e determinanti dell'integrazione degli immigrati nellesocietà di destinazione (2012, Responsabile: prof. Salvatore Strozza); Il terzo settore come attore dello sviluppo territoriale: tra reti amministrative, economia e società (2012, Responsabile: prof. Vittorio Amato); Rapporto di lavoro, soddisfazione per il lavoro e produttività dei lavoratori (2011, Responsabile: prof. Marco Musella)

Biblioteche, laboratori e attrezzature

LABORATORI

  • Laboratorio statistico-informatico - Il Laboratorio statistico-informatico svolge attività di supporto agli insegnamenti del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Statistiche per le decisioni. Vengono svolte esercitazioni, seminari e attività che richiedono il supporto informatico. Il laboratorio è dotato di programmi Office, linguaggio R, Gretl.
  • Laboratorio linguistico multimediale "Edwige Schulte" - Il laboratorio linguistico multimediale è sede di svolgimento di lezioni ed esercitazioni, nonché attività seminariali ed integrative relative ai corsi di lingua inglese, tedesca e francese. Costituisce un supporto nell'ambito delle attività del Dottorato di Ricerca in Lingua Inglese per Scopi Speciali, con l'utilizzo del software AntConc per l'analisi del testo e lo svolgimento di seminari tenuti da ospiti italiani e stranieri.
  • Laboratorio Didattico e di Ricerca di Cartografia Informatica - Il laboratorio didattico e di ricerca di Cartografia Informatica provvede allo studio e alla produzione di cartografie tematiche e alla realizzazione di GIS per l'attività didattica e di ricerca del Dipartimento. Il Laboratorio è anche sede di attività didattiche (seminari, cicli di lezioni e corsi) sui sistemi informativi geografici, svolge inoltre supporto completo per la componente cartografica delle tesi triennali, specialistiche e di dottorato. Partecipa attivamente a progetti di ricerca portati avanti dal Dipartimento.
  • Laboratorio per la ricerca psicologica e sociale "Roberto Gentile" - Il Laboratorio di Ricerca Psicologica e Sociale "R. Gentile" è una struttura dedicata esclusivamente alla ricerca empirica, sperimentale e non-sperimentale. Nel Laboratorio vengono utilizzati strumenti e procedure quali esperimenti computer-based, aste sperimentali, video-feedback, rilevazione di indici fisiologici. In esso vengono inoltre condotte le procedure di analisi statistica – di tipo quantitativo – più diffuse nelle scienze sociali ed il PLS pathmodeling.
  • Laboratorio per l'Analisi Statistica dei Dati (LASt) - Il laboratorio per l'Analisi Statistica dei Dati sviluppa analisi esplorative di base e procedure di analisi quantitativa necessarie per un impiego corretto ed efficiente delle informazioni e provvede alla predisposizione di software in ambiente R. Inoltre, offre un supporto perla didattica mirata all'analisi dei dati e per gli studenti impegnati nelle tesi di Laurea magistrale in Scienze Statistiche per le Decisioni.
  • Centro di servizi editoria, stampa, documentazione informatica - Il centro di servizi editoria, stampa, documentazione informatica è preposto all'elaborazione, editing, impaginazione e revisione di contributi scientifici e pubblicazioni dei risultati delle ricerche, alla produzione e stampa di materiale informativo e comunicativo per convegni, corsi ed eventi organizzati dal Dipartimento, alla riproduzione informatica di documentazione.

Terza missione

Il Dipartimento di Scienze Politiche per sua natura e composizione, sia in termini di settori scientifico-disciplinari sia in termini di corsi di laurea offerti, è aperta al territorio e svolge la sua attività di ricerca in collaborazione con enti pubblici, associazioni professionali e soggetti appartenenti al terzo settore e al privato sociale. E' costante l'attenzione del corpo docente e degli studenti ai temi che di volta in volta animano il dibattito pubblico e che rappresentano spesso oggetto di studio e di ricerca.

Per le sue peculiarità il Dipartimento di Scienze Politiche non è impegnato nella creazione di brevetti o altre proprietà intellettuali, né direttamente in azioni di tutala del patrimonio culturale o nella tutela della salute, così come sembra limitata la possibilità di generare spin-off in senso stretto. Nonostante ciò, il Dipartimento si è speso nel percorso di creazione di una Associazione denominata LIVES, che è nata dall'iniziativa di alcuni studenti del corso di perfezionamento "Politiche e strategie di fund raising" e che oggi ha prodotto, insieme ad altre istituzioni cittadine, la piattaforma di crowdfunding Meridonare. Il Dipartimento sostiene indirettamente tale associazione con un protocollo di intesa.

L'attività conto terzi si svolge in prevalenza con enti pubblici o soggetti privati dedicati allo sviluppo locale e del territorio. Non mancano anche esempi di prestazioni conto terzi di rilevanza internazionale. Fra gli altri si ricordano i progetti:

  • Certificazione delle competenze per conto di FOSVI e CONSVIP
  • Attività di ricerca e didattica in corsi di alta formazione
  • Attività seminariali su Bilancio di Genere e dispersione scolastica per conto del Consorzio Interuniversitario Campano del LifeLong Learning.
  • Progetto WHISES Studio di fattibilità di un sistema di indicatori per la valutazione e la previsione di rischi umanitari per conto di Save the Children International.
  • Convenzione con PAAdvice per supervisione scientifica sul progetto europeo "Sperimentare modalità di rendicontazione sociale".

Formazione continua

  • Il Dipartimento è partner della RUIAP, la Rete Universitaria Italiana per l'Apprendimento Permanente, che riunisce circa 30 Università italiane impegnate nella promozione dell'apprendimento permanente, di livello universitario (University LifeLong Learning).
  • Corso di Perfezionamento in Immigrazione e politiche pubbliche di accoglienza e integrazione cofinanziato dal FEI, dal Comune di Napoli e co-progettato con la CooperativaDedalus nel 2013, oggi trasformato in Master di I livello.
  • Corso di Perfezionamento in "Politiche e strategie di fund raising".
  • Corso di alta formazione in "Associazione di tipo mafioso e associazione con finalità di terrorismo, differenze normative e collegamenti"
  • Corso di perfezionamento in "Diritto ed economia del calcio e degli altri sport di massa"
  • Corso di perfezionamento interdipartimentale in "Diritto dell'unione europea: la tutela dei diritti"
  • Corso di perfezionamento in "Diritto minorile e tecniche di tutela del minore"
  • Corso di perfezionamento in "Rating advisory".
  • Corso di Alta Formazione dal titolo "Multiculturalità e Politiche di Interazione Interculturale" in collaborazione con il Centro italiano Femminile
  • Corso di Alta Formazione in "Il Terzo Settore nella crisi: strumenti e pratiche di sussidiarietà"in collaborazione con l'Agenzia cittadina per lo sviluppo locale e il Comune di Napoli
  • Attività di apprendimento on line in eTandem su un sito appositamente creato per gli studenti ed implementato con un software wiki.
  • Sono svolti corsi di aggiornamento per conto di ordini professionali, in particolare in collaborazione con l'ordine degli Avvocati, dei Commercialisti e con l'ordine degli Assistenti Sociali.

Maggiori informazioni su Post Laurea

Public Engagment

Il Dipartimento ha contribuito, fornendo supporto tecnico-metodologico, alla realizzazione della "Indagine sulla presenza straniera e il livello di integrazione degli immigrati stranieri presenti nella regione Campania" nell'ambito del Servizio Regionale di Mediazione Culturale - Por Campania FSE 2007-2013. Partner del progetto LaRES Rete dell'economia sociale realizzato da 51 realtà del terzo settore e del settore pubblico sui beni confiscati alla criminalitàorganizzata. Partecipazione attiva a iniziative ed eventi quali: Settimana dei diritti umani ; Amesci International Meeting; Globe; UNIVEXPO: Salone dello studente campano; Futuro Remoto; Settimana europea della gioventù. Diversi docenti collaborano con testate giornalistiche nazionali (es. "il Mattino", "la Repubblica", "la Gazzetta del Sud") o con trasmissioni radio-televisive cui partecipano come opinionisti di riferimento (es. RAI TG1-Unomattina). Il Dipartimento organizza e promuove seminari e incontri pubblici volti alla diffusione e all'approfondimento di tematiche specifiche.