DIST

Il Dipartimento svolge numerose attività di ricerca, teoriche e sperimentali, sulla meccanica dei materiali e delle strutture, l'ingegneria strutturale, la dinamica delle strutture, il rischio, la vulnerabilità e l'affidabilità sismica, la resistenza al fuoco delle strutture, gli approcci probabilistici nell'analisi strutturale, l'analisi di strutture e materiali tradizionali, lo studio di compositi e sistemi strutturali innovativi per applicazioni in architettura ed in ingegneria civile, industriale e biomeccanica e dei materiali.

Presso il Dipartimento è incardinato il Dottorato in Ingegneria Strutturale, Geotecnica e Rischio Sismico (DISGES) che, coinvolgendo diversi settori scientifici, ha rilevanti caratteristiche di trasversalità e multidisciplinarietà, offrendo un percorso formativo che mira a fornire agli allievi del dottorato solide basi fisicomatematiche ed una conoscenza avanzata degli aspetti scientifici che concorrono alla valutazione, alla mitigazione ed al monitoraggio dei rischi, sia naturali che antropici, con particolare riferimento a quello sismico.

Prodotti della ricerca (2011-2013)

I dati relativi ai prodotti della ricerca del dipartimento sono tratti dalla SUA-RD 2011-2013

Personale

I dati relativi alla composizione del dipartimento sono tratti dal sito cineca docenti

Progetti di ricerca

PROGETTI EUROPEI

  • EQUALJOINTS European pre-QUALified steel JOINTS è un progetto Europeo finanziato dal fondo Research fund for Coal and Steel. Nell'ambito del progetto si effettuano studi per la pre-qualificazione di tutti i tipi di nodo trave-colonna in strutture in acciaio ed il progetto è finalizzato ad introdurre una pratica codificata attualmente mancante in Europa. Coordinatore scientifico: Raffaele Landolfo
  • ELISSA Il progetto di ricerca europeo ELISSA "Energy Efficient LIghtweight-Sustainable-SAfe-Steel Construction" ha come oggetto lo sviluppo e la diffusione di sistemi costruttivi modulari realizzati in acciaio formato a freddo. Nello specifico i sistemi costruttivi investigati sono sistemi a secco, leggeri e prefabbricati, in grado di garantire, grazie all'introduzione dei nano-materiali, elevati standard prestazionali nei confronti dell'isolamento termico, della risposta sismica, del controllo delle vibrazioni e della resistenza al fuoco. Il progetto prevede uno studio approfondito delle diverse prestazioni organizzato su tre livelli: micro, meso e macro scala. Coordinatore per UR UNINA: Raffaele Landolfo
  • FREEDAM - Il progetto Europeo FREEDAM mira allo sviluppare connessioni innovative trave-colonna in grado di resistere senza danni alle esigenze di rotazione a causa di eventi sismici, e cioè "libero da connessioni danni". Coordinatore per UR UNINA: Raffaele Landolfo

PON

  • METROPOLIS Metodologie e tecnologie integrate e sostenibili per l'adattamento e la sicurezza di sistemi urbani. METROPOLIS ha l'obiettivo di definire metodologie, sviluppare tecnologie innovative e sostenibili per la valutazione e la gestione dei rischi naturali ed antropici in ambiente urbano, al fine di indirizzare strategie di mitigazione sulla base di uno strumento integrato di supporto alle decisione. Coordinatore scientifico: Gerardo Verderame
  • METRICS Metodologie e tecnologie per la gestione e riqualificazione dei centri storici e degli edifici di pregio. METRICS è un progetto di ricerca industriale per lo sviluppo di metodologie e tecnologie innovative per favorire la sostenibilità e la sicurezza nei centri storici delle città. Le attività di ricerca sono articolate in obiettivi realizzativi nell'ambito di tre macro ambiti tematici: Sicurezza; Sostenibilità ambientale; Qualità della vita. Coordinatore scientifico: Andrea Prota

PROGETTI DI INTERESSE NAZIONALE

  • DPC-RELUIS 2014-2018 - Il progetto ha per oggetto "Supporto alle attività di gestione tecnica dell'emergenza e connesse ai programmi di prevenzione sismica, per lo sviluppo della conoscenza e l'assistenza alla redazione di norme tecniche, per la collaborazione alle attività di formazione, comunicazione e divulgazione". Nell'ambito del progetto finanziato dal DPC, il Dipartimento svolge attività in diverse linee di ricerca rientranti fra Temi Generali (es. Strutture in muratura, in C.A., in Acciaio e Composte acciaio-cls ecc.), Temi territoriali e svariati Progetti Speciali.
  • PRIN 2010/11 - Modellazione meccanica avanzata di nuovi materiali e nuove tecnologie per la soluzione delle sfide Europee del 2020 (responsabile scientifico: Gaetano Manfredi)
  • PRIN 2010/11 - Analisi strutturale non lineare (responsabile scientifico: Luciano Rosati)

Biblioteche, laboratori e attrezzature

Laboratori

Il due laboratori sono riconosciuti ufficialmente dal Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Entrambi dispongono di attrezzature sperimentali avanzate con caratteristiche di unicità a livello mondiale, in grado di eseguire prove statiche e dinamiche in grande scala, nonché prove non convenzionali volte alla standardizzazione di test meccanici ed alla caratterizzazione di sistemi strutturali innovativi, per l'isolamento sismico e compositi.

Tour guidato nel laboratorio prove del DiSt

Grandi attrezzature

  • Piastrone rigido 200 mq e piastrone rigido 70 mq indipendenti
  • sistema 2 tavole vibranti asincrone 3x3 m2
  • macchina universale Italsigma: prove in trazione, compressione e cicliche h provini 0,5 - 4,0 m
  • macchina universale MTS810 prove in trazione, compressione e cicliche h max provini a 1,4 m
  • Telaio di contrasto in acciaio: prove a flessione su due, tre o quattro punti, di elementi monodimensionali di grosse dimensioni
  • Parete di contrasto Italsigma: mensola verticale in acciaio per prove a flessione su elementi verticali di grosse dimensioni
  • Maggiori dettagli sulle attrezzature del dipartimento

Biblioteca

La Biblioteca custodisce un patrimonio storico-bibliografico derivante dagli Istituti di Scienza delle Costruzioni, Tecnica delle Costruzioni, Ponti e l'Istituto di Costruzioni della Facoltà di Architettura.  L'aggiornamento scientifico della biblioteca avviene in maniera continua. Oltre alle decine di migliaia di monografie, sono presenti in biblioteca oltre 200 periodici di cui almeno 40 attivi. Dal 2003, la Biblioteca conserva, gestisce ed aggiorna il catalogo del patrimonio bibliografico e audiovisivo  A.C.I .Italy Chapter.

Terza missione

Brevetti

Il dipartimento, grazie anche al suo Laboratorio Prove riconosciuto come Laboratorio Ufficiale dal Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ed alla innovatività e rilevanza delle tematiche di ricerca, svolge numerose attività (brevetti, entrate conto terzi, consorzi ed associazioni collegate al trasferimento tecnologico ed alla gestione di formazione e networking legate alla ricerca) che lo rendono una realtà attrattiva per il territorio.

  • Dispositivo antisganciamento SPS Safe Partition System. Numero di domanda: 102015000024909; brevetto europeo; data di deposito: 17/06/2015. Proprietà: Mangini Srl. E' un dispositivo per partizioni in pareti mobili che consente loro di avere danneggiamento nullo sotto azioni sismiche. Docente di riferimento Gennaro Magliulo
  • Seismic damage reducing system for partitions. a) European patent. Request no.: 13290324.6 - 1604; request date: 20/12/2013. Property: Siniat International SAS. Marketed by: Siniat International SAS. b) International Patent System Patent Cooperation Treaty (PCT). Application no. EP2014/078834; request date: December 2014 E' una configurazione di parete in cartongesso che ne annulla il danneggiamento sotto azioni sismiche. Docente di riferimento Gennaro Magliulo
  • Protective structure for board partitions. a) European patent. European application no. 13221 131015. Property: Siniat International SAS. Marketed by: Siniat International SAS. International Patent System Patent Cooperation Treaty (PCT). Application no. EP2014/078829;request date: December 2014. E' una configurazione di parete in cartongesso che consente un danneggiamento limitato e controllato della stessa sotto azioni sismiche. Docente di riferimento Gennaro Magliulo
  • Struttura prefabbricata e procedimento di montaggio. N. 0001412673 del 13/01/2014. Numero di domanda: PD2012A000222; CCIAA di deposito: Padova; data di deposito: 12/07/2012. Proprietà: FIP Industriale. E' un collegamento in acciaio tra elementi prefabbricati in cemento armato, che resiste alle azioni sismiche e che può essere utilizzato sia per il ripristino di collegamenti esistenti che per collegamenti nuovi. E' arricchito rispetto al brevetto del punto successivo. Docente di riferimento Gennaro Magliulo
  • Struttura e procedimento di montaggio della stessa. N. ITRM20110332 del 24/12/2012. Numero di domanda: RM2011R000985; CCIAA di deposito: Roma; data di deposito: 01/08/2011. Proprietà: Vittorio Capozzi, Gennaro Magliulo. E' un collegamento in acciaio tra elementi prefabbricati in cemento armato, che resiste alle azioni sismiche che può essere utilizzato sia per il ripristino di collegamenti esistenti che per collegamenti nuovi Docente di riferimento Gennaro Magliulo

Spin-Off

FED - Future Environmental Design srls - iniziativa dedicata alla fornitura di servizi, basati sulla progettazione integrata Building Information Modeling (BIM) e sulla valutazione della sostenibilità ambientale mediante Life Cycle Assessment (LCA), ad alto contenuto innovativo per l'intero settore delle costruzioni. Docente di riferimento Domenico Asprone

Formazione Continua

Public engagement

Il Dipartimento è inserito in consorzi e distretti nei quali svolge un ruolo centrale, perseguendo le finalità prevalenti nell'ambito del trasferimento tecnologico e nella gestione di attività di formazione e networking legate alla valorizzazione della ricerca. In particolare, il Dipartimento è presente:

  •  nel Consorzio per lo sviluppo e il trasferimento di tecnologie e per la realizzazione di servizi nel Mezzogiorno nel settore del recupero edilizio - TRE,
  • in AMRA (Analisi e Monitoraggio del Rischio Ambientale S.c.ar.l.), dal 2005,
  • in "Sviluppo Tecnologie e Ricerca per l'Edilizia Sismicamente Sicura ed Ecosostenibile" - STRESS S.c.ar.l. (dal 2010)
  • nel Distretto Tecnologico Campania Bioscience S.c.a.r.l., dal 2013.

Inoltre, il dipartimento è presente nei centri di ricerca interdipartimentali CRIB sui biomateriali, SCIC sui compositi strutturali per applicazioni innovative e LUPT per l'urbanistica e pianificazione del territorio.