Con la laurea è possibile accedere ai master di I livello.
Con la laurea magistrale è possibile accedere ai master di II livello

AVVISO DI SOSPENSIONE ATTIVITÀ RELATIVE AI CORSI DI MASTER ED AI CORSI DI SPECIALIZZAZIONE DI AREA NON MEDICA


Valorizzazione degli spazi culturali e innovazione sociale

  • Livello: 1
  • Struttura responsabile: Dipartimento di Scienze Sociali
  • Coordinatore: Prof. Stefano CONSIGLIO
  • N° posti: Numero massimo: 50 - Numero minimo: 20
  • Costo: € 3.000,00 (2 rate)
  • Durata: Anni: 1 / Ore: 1500
  • Crediti formativi: 60
  • Requisiti per l'ammissione: vedi regolamento
  • Sede del corso:

    Dipartimento di Scienze Sociali

  • Anno d'istituzione: 2019/20
  • Note:

    A.A. 2019/20

Obiettivi formativi

Il Master prevede diverse tipologie di attività formative fra loro strettamente integrate: lezioni frontali (anche attraverso l'utilizzo di MOOC), attività di laboratorio, esercitazioni pratiche, seminari di approfondimento, project work/tirocinio e la prova finale. In particolare, le attività previste nei laboratori e quelle dedicate alle esercitazioni pratiche hanno per fine la conoscenza, la cultura e la pratica del progetto, ed interpretano l'aspetto "pragmatico" e "sperimentale" della formazione. Gli studenti coinvolti nel progetto formativo saranno chiamati ad avvio del corso a mettere a punto un progetto di valorizzazione di spazi culturali in collaborazione con associazioni, cooperative, fondazioni e soggetti del terzo settore partner dell'iniziativa formativa. Il percorso di studio offerto dal Master si articola in quattro aree di apprendimento che corrispondono a 4 moduli: - Modulo 1: Teorie e modelli dell'innovazione sociale - Modulo 2: Management ed economia dell'innovazione sociale nei beni culturali - Modulo 3: Strumenti per l'imprenditorialità culturale e sociale - Modulo 4: Misurare l'impatto dell'impresa culturale e sociale Il Master si articolerà in due fasi: 1) trasferimento di conoscenze e metodologie attraverso lezioni frontali, l'utilizzo le tecnologie del web learning (MOOC) e la presentazione di casi e testimonianze (lezioni e seminari); 2) project work per favorire l'apprendimento attraverso la metodologia del learning by doing. Il network di organizzazioni pubbliche e private con cui il Master ha all'attivo collaborazioni e protocolli di intesa contribuiscono alla crescita formativa e allo sviluppo delle capacità professionali di ogni partecipante nel favorire lo scambio di conoscenze e competenze. Tra quelle con cui sono in corso collaborazioni su progettualità innovative si annoverano l'Associazione Pio Monte della Misericordia, Action Aid, Project Head, Cooperativa La Paranza, Fondazione Foqus, CSI Gaiola onlus, Libera, Cooperativa l'Orsa Maggiore, Fondazione Polis e molti altri.

Modalità didattica

Per informazioni dettagliate si consiglia la lettura del regolamento

Svolgimento attività formative e verifiche

  • Prove periodiche: Prove scritte per ogni modulo didattico; votazione minima per il superamento delle prove 18/30
  • Prova finale: Elaborato finale; votazione minima per il superamento della prova 66/110

Presenza e impegno orario

Percentuale frequenza obbligatoria: 80