Con la laurea è possibile accedere ai master di I livello.
Con la laurea magistrale è possibile accedere ai master di II livello


Esperto dei processi di inclusione delle persone con disabilità nei contesti educativi, formativi e professionali

  • Livello: 2
  • Struttura responsabile: Dipartimento di Studi Umanistici
  • Coordinatore: Prof.ssa Maura STRIANO
  • N° posti: Numero massimo: 30 - Numero minimo: 13
  • Costo: € 1.800,00 (due rate)
  • Durata: 1 anno accedemico
  • Crediti formativi: 60
  • Requisiti per l'ammissione: vedi regolamento
  • Anno d'istituzione: 2016/17
  • Note:

    A.A. 2016/17

Obiettivi formativi

Il profilo che si intende formare si colloca al livello 6 dell'EQF in quanto possiede: - conoscenze avanzate sui temi della disabilità, delle politiche internazionali in tema di inclusione sociale, di cittadinanza attiva e di partipazione, che presuppongano una comprensione critica di teorie e principi; - abilità avanzate, che dimostrino padronanza e innovazione necessarie a risolvere problemi complessi ed imprevedibili in un ambito specializzato di lavoro o di studio come quello della disabilità e dell'inclusione sociale. - competenze di gestione di attività o progetti, tecnico/professionali complessi assumendo la responsabilità di decisioni in contesti di lavoro o di studio imprevedibili. - capacità di assumersi la responsabilità di gestire lo sviluppo professionale di persone e gruppi; - competenze chiave definite dal Progetto Deseco dell' OCSE e organizzate in tre categorie allargate: 1) usare strumenti in modo interattivo (per esempio linguaggi multimediali, tecnologie); 2) interagire in gruppi eterogenei; 3) agire in autonomia.
Gli sbocchi occupazionali previsti sono nell'area del monitoraggio e nella progettazione di piani di inclusione per enti, istituti, organizzazioni operanti nel campo dell'educazione, della formazione; nell'area dell'orientamento e dell'accompagnamento al lavoro; della selezione e gestione delle risorse umane in contesti occupazionali pubblici e privati; nell'area di analisi di mainstream delle politiche e delle pratiche a sostegno dell'inclusione delle persone disabilità in diversi contesti (progettazione architettonica ed urbanistica, sanità, sport, tempo libero).

Modalità didattica

Per informazioni dettagliate si consiglia la lettura del regolamento

Svolgimento attività formative e verifiche

Per le prove periodiche: per ogni modulo l?accesso alla verifica è subordinato al raggiungimento del minimo del monte ore  (80%) ed il superamento di ogni modulo prevede la consegna e la discussione di un elaborato finale (relazione o tesi).
Per la prova finale: la prova finale consiste nella redazione di un project work in una delle seguenti aree: monitoraggio e progettazione di piani di inclusione per enti, istituti, organizzazioni operanti nel campo dell?educazione, della formazione; orientamento e accompagnamento al lavoro; selezione e gestione delle risorse umane in contesti occupazionali pubblici e privati; analisi di mainstream delle politiche e delle pratiche a sostegno dell?inclusione delle persone con disabilità in diversi contesti.

Presenza e impegno orario

Percentuale frequenza obbligatoria: 80