Economia delle Imprese Finanziarie

  • Classe di Laurea: L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale
  • Tipo di corso: Triennale
  • Area didattica: Economia
  • Scuola: Scuola delle Scienze Umane e Sociali
  • Dipartimento: Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche
  • Durata: 3 anni
  • Accesso al Corso: Libero
  • Coordinatore: Prof. Tullio JAPPELLI
  • Sito Web: www.dises.unina.it/didattica/corsi-di-laurea/lauree-triennali/1484124-economia-delle-imprese-finanziarie/
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Economia
  • Sportello di Orientamento:
    • Sede: Via Cintia, 26 - Edificio Centri Comuni - Complesso Universitario Monte S.Angelo
    • Telefono: 081-676660
    • Fax: 081-675123
    • e-mail: orienta.dises@unina.it
    • Referente: prof. Marco Gherghi
  • Obiettivi specifici:

    Il Corso di Laurea in Economia delle Imprese Finanziarie (CLEIF) persegue l'obiettivo di formare laureati di primo livello dotati di una specifica professionalità spendibile nell'espletamento di mansioni operative, anche autonome, e di funzioni amministrative nei settori dell'attività creditizia e finanziaria. In relazione a tale obiettivo, esso si propone di sviluppare negli allievi adeguate conoscenze e capacità di analisi, interpretazione, giudizio e comunicazione attraverso un'impostazione multidisciplinare, in cui le conoscenze di base nelle fondamentali discipline economiche, giuridiche, aziendali e quantitative, si integrano con specifici approfondimenti, tecnici, gestionali e normativi, concernenti l'operatività del mercato del credito e di quello finanziario e dei soggetti (intermediari, consulenti, investitori e autorità di vigilanza) che in essi intervengono. Adeguato rilievo è inoltre attribuito, nella formazione del laureato CLEIF, allo studio della lingua inglese, in considerazione della fondamentale importanza di questa, ai fini della comunicazione nell'ambito dei rapporti internazionali, ed ai fini dell'aggiornamento professionale degli operatori. Per il conseguimento degli obiettivi dianzi indicati, il relativo percorso formativo è articolato in tre profili che attengono, rispettivamente: a) all'acquisizione delle fondamentali conoscenze preliminari nei settori delle discipline di base economiche (micro e macroeconomia) economico aziendali (economia dell'azienda e tecnica delle rilevazioni contabili) giuridiche (diritto pubblico e diritto privato) storiche e strumentali (metodi matematici e metodologie statistiche); b) all'approfondimento applicativo delle conoscenze di base con specifico riferimento all'ambito del settore finanziario, ed alla gestione e controllo degli inerenti profili di rischio, attraverso lo studio delle discipline (aziendali, giuridiche e strumentali) dei settori caratterizzanti; c) all'inquadramento di sintesi interdisciplinare delle conoscenze gradualmente acquisite realizzato attraverso la ripartizione delle discipline per anni di corso e attraverso una attenta definizione delle propedeuticità.

  • Il corso di studio in breve:

    Il corso di Laurea triennale in Economia delle Imprese Finanziarie (CLEIF) ha una durata di tre anni, ciascuno diviso in due semestri, e prevede 17 esami, alcuni obbligatori, altri a scelta dello studente, una prova di abilità informatica ed una prova finale, per complessivi 180 crediti formativi (CFU). Il Corso affianca alle tradizionali lezioni frontali l'utilizzo dei seguenti strumenti di didattica attiva: esercitazioni, discussione di casi, analisi di temi di attualità, seminari, incontri con esponenti dei sistemi e delle istituzioni economico-finanziarie. L'obiettivo del Corso di Laurea è quello di fornire adeguate conoscenze metodologiche e di contenuti scientifici e professionali per la formazione di laureati che intendono operare nei settori dei mercati finanziari e dell'intermediazione finanziaria, nonché nelle attività di ricerca e di consulenza in ambito finanziario. Il corso - che si caratterizza per l'impostazione multidisciplinare e per la prospettiva non solo interna ma anche internazionale - si propone quindi di sviluppare negli studenti conoscenze e competenze aggiornate sul funzionamento delle imprese finanziarie e dei mercati finanziari, assieme a capacità di analisi dei comportamenti aziendali e di partecipazione ai processi gestionali, oltre che conoscenze di base nelle discipline dell'area economico-aziendale.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Il Corso di Laurea triennale in Economia Aziendale richiede allo studente in ingresso una solida preparazione di base nelle discipline caratterizzanti l'insegnamento della scuola secondaria superiore, sia dal punto di vista umanistico e sociale sia dal punto di vista logico e quantitativo. E' importante inoltre una conoscenza (di base) di almeno una lingua straniera. Per l'ammissione al Corso di Laurea è richiesto il superamento di una prova che consiste in un test cartaceo in presenza. Il test, organizzato e coordinato dal CISIA (consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l'Accesso), si svolge in una data indicata in apposito bando e prevede quesiti di Logica, Comprensione del testo e Matematica. Dall'esito del test dipende la graduatoria in base alla quale, fino al raggiungimento del numero dei posti disponibili a bando, gli studenti saranno ammessi all'immatricolazione.

  • Orientamento in ingresso:

    A livello di Ateneo, informazioni generali sull'offerta didattica e i servizi e le opportunità per gli studenti della "Federico II", come pure notizie pratiche atte a fornire un supporto all'orientamento in ingresso (guide dello studente, modulistica, indirizzi utili ecc.) sono disponibili alla pagina http://www.unina.it/didattica/servizi/orientamento. Tutte le informazioni sulle modalità di accesso, il calendario delle lezioni, il calendario degli esami, i programmi dei diversi insegnamenti del corso di laurea, sono consultabili all'indirizzo web www.dises.unina.it del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche, in cui il corso è incardinato. Informazioni specifiche e dettagliate sulla struttura del corso e sui singoli insegnamenti sono inoltre disponibili al link http://www.dises.unina.it/didattica/corsi-di-laurea/lauree-triennali/1484124-economia-delle-imprese-finanziarie/ Le informazioni sulle iniziative relative all'orientamento in ingresso sono, nello specifico, consultabili all'indirizzo web http://www.dises.unina.it/servizi-e-strutture/orientamento Il referente dell'orientamento in ingresso è il Prof. Marco Gherghi (gherghi@unina.it) All'avvio dell'attività didattica sono previsti incontri di accoglienza per le matricole in cui vengono illustrati i contenuti dei programmi proposti per il triennio, l'organizzazione della didattica, i mezzi più idonei di accesso alle informazioni. Il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche, inoltre, organizza ogni anno, per gli studenti del primo anno dei Corsi di Laurea in Economia e Commercio ed Economia delle Imprese Finanziarie, un precorso di matematica. Nell'ambito del precorso vengono presentati alcuni argomenti di matematica che costituiscono il prerequisito per una proficua frequenza del corso di Metodi Matematici. Il precorso si svolge solitamente nella settimana che precede l'inizio dei corsi ed ha la durata di 10 ore. I dettagli sul calendario del precorso vengono annualmente pubblicati nella sezione "In primo piano" del sito di Dipartimento. L'attività di orientamento in ingresso consiste, in particolare, in varie iniziative: - Il Corso di Laurea viene presentato nell'ambito di Eventi Specifici di Orientamento, quali, ad esempio, OrientaSUD, Uniexpo e il Salone dello Studente - ogni anno il Corso di Laurea viene presentato all'Open Day, rivolto agli studenti delle scuole superiori, con la presenza del corpo docente e di laureati in Economia che hanno presentato la propria esperienza lavorativa di successo. L'evento è organizzato insieme al Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni nelle strutture del Complesso di Monte Sant'Angelo. Nel corso della manifestazione viene illustrato il percorso formativo del Corso di Laurea e i possibili sbocchi occupazionali, e vengono organizzati laboratori didattici interattivi. Si tiene anche una riunione con i docenti delle scuole secondarie di secondo grado per creare un rapporto diretto tra insegnanti di scuola e professori universitari, al fine di condividere un percorso formativo che sia in grado di orientare e accompagnare gli studenti dalla Scuola Secondaria all'Università. - Il Corso è presentato nelle Scuole secondarie di secondo grado principalmente di Napoli e provincia, con particolare attenzione alle scuole che, secondo le elaborazioni dell'Amministrazione centrale, formano il bacino principale di provenienza degli iscritti. - ogni anno, presso il Complesso universitario di Monte S. Angelo, si svolge la manifestazione "Un giorno all'Università". L'iniziativa, rivolta agli studenti degli ultimi anni delle Scuole secondarie di secondo grado interessati alle discipline economiche, consistite nella "simulazione" di una giornata universitaria con lezioni tenute da docenti del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche.

  • Prova finale:

    La prova finale per il conseguimento della Laurea, in conformità al Regolamento Didattico di Ateneo, consta di un colloquio, eventualmente sulla base di un elaborato, quale completamento del percorso formativo dello studente. Il colloquio è svolto nell'ottica di una marcata valorizzazione delle esperienze di apprendimento maturate durante i singoli corsi di insegnamento. Lo sforzo è, infatti, quello di un maggiore coinvolgimento degli studenti nell'applicazione di strumenti teorici ed operativi nella preparazione della prova finale. Preparazione che viene intesa come fase di organizzazione e di raccordo interdisciplinare di elementi acquisiti in una delle attività formative curriculari (insegnamenti) che hanno già utilizzato modalità didattiche varie quali casi di studio, project work, esercitazioni etc.

  • Servizi Aggiuntivi:
    • Biblioteca Centrale Facoltà di Economia: Complesso Universitario Monte S. Angelo, Napoli
    • Biblioteche di Dipartimento
    • Aule Multimediali: Complesso Universitario di Monte S.Angelo, Centri Comuni, (p. 2)