Con la laurea è possibile accedere ai master di I livello.
Con la laurea magistrale è possibile accedere ai master di II livello

  • AVVISO IMPORTANTE: misure straordinarie per lo svolgimento delle procedure concorsuali per l'ammissione ai corsi di Master di I e II livello (ivi compresa la modalità di iscrizione dei candidati utilmente collocati in graduatoria) e delle relative attività didattiche e formative con particolare riferimento agli esami di profitto e finali - DR/2020/3816 del 20/11/2020
  • Dichiarazione degli esami svolti in modalità telematica (da compilare a cura del Presidente della Commissione esaminatrice)

Infermiere di famiglia e di comunità

  • Livello: 1
  • Struttura responsabile: Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali
  • Coordinatore: Prof. Raffaele NAPOLI
  • N° posti: Numero massimo: 35 / Numero minimo: 5
  • Costo: € 1200,00 (2 rate)
  • Durata: Anni: 1 / Ore: 1500
  • Crediti formativi: 60
  • Requisiti per l'ammissione: vedi regolamento
  • Sede del corso:

    - Laboratorio Didattico del CDLS in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche
    - Aule Dipartimento Scienze Mediche -Traslazionali

  • Anno d'istituzione: 2016/17
  • Note:

    A.A. 2020/21

Obiettivi formativi

Il Master fornisce competenze professionali distintive nel settore delle cure primarie. Al termine del Master, l'infermiere di famiglia e di comunità sarà in grado, in situazioni complesse, di progettare, negoziare, concretizzare e valutare in termini interprofessionali soluzioni a problemi non risolti, basandosi sulla ricerca e governando processi assistenziali clinici, organizzativi e formativi. In particolare, l'infermiere di famiglia e di comunità è in grado di:
1. Identificare ed analizzare lo stato di salute e i bisogni delle persone, della famiglia e dalla comunità intervenendo sulle priorità;
2. Promuovere, progettare e supervisionare il miglioramento della promozione della salute;
3. Fornire consulenza su tematiche di competenza specifica progettando interventi educativi;
4. Gestire gli interventi domiciliare semiresidenziale e residenziali che perfezionano modelli di continuità assistenziale;
5. Implementare modelli organizzativi per ampliare le potenzialità dei servizi, identificare l'efficacia delle attività e migliorarne la qualità;
6. Mettere la famiglia al centro dell'assistenza;
7. Promuovere un sistema di integrazione professionale pianificando le cure offerte

Modalità didattica

Per informazioni dettagliate si consiglia la lettura del regolamento

Presenza e impegno orario

Percentuale frequenza obbligatoria: 80