Aniello Murano insignito dell'EurAI Fellow

Immagine relativa al contenuto Aniello Murano insignito dell'EurAI Fellow

Aniello Murano, ordinario di informatica presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell'Informazione dell'Università degli Studi di Napoli Federico II è stato insignito del riconoscimento scientifico europeo EurAI Fellow, il più prestigioso nell'ambito dell'intelligenza artificiale.

Sono solo 4 i ricercatori selezionati. Il professore Murano, è il primo federiciano ad ottenere la fellowship EurAI, selezionato nel programma EurAI Fellows, che tramite una giuria internazionale premia non più del 3% dei migliori scienziati del vecchio Continente, riconoscendo la qualità della ricerca e l'impatto internazionale dei suoi membri.

"Sono onorato di questo prestigioso riconoscimento – ha dichiarato il professore Aniello Murano – che condivido con i miei fari: Moshe Vardi e Orna Kupferman, con i miei colleghi ricercatori di tutto il mondo e con i miei studenti che tanto hanno contribuito a questo importante risultato. La fiducia della comunità scientifica internazionale di AI mi induce - conclude - a continuare con entusiasmo il mio lavoro di ricerca e a produrre risultati scientifici significativi".

E i suoi studi sono ben noti alla comunità scientifica internazionale di AI. Il professore Murano ha sviluppato Strategy Logic, una logica per il ragionamento strategico, che ha acquisito grande importanza nel campo dell'intelligenza artificiale simbolica. Si tratta di una metodologia che permette ad un computer di prendere decisioni intelligenti. Viene definita formale perché si applica attraverso formule matematiche che hanno correttezza scientifica. Strategy Logic permette di ragionare in modo sofisticato sulle capacità strategiche degli agenti e sugli scenari teorici dei giochi, compresi gli Equilibri di Nash nei sistemi multi-agente.

La sua ricerca ha appassionato ricercatori di tutto il mondo.

La cerimonia di consegna del Premio EurAI Fellowship avverrà in occasione della 26ma Conferenza Europea sull'Intelligenza Artificiale che si terrà dal 19 al 24 ottobre a Santiago de Compostela, in Spagna.

Dei soli quattro ricercatori insigniti della fellowship, due sono italiani: Aniello Murano in Campania e Roberto Navigli a Roma.

L'Università degli Studi di Napoli Federico II è, infatti, uno dei dieci centri italiani con funzioni di organizzazione e coordinamento delle attività di ricerca, nell'ambito del progetto nazionale PNRR sull'intelligenza artificiale, finanziato dal Ministero dell'università e della ricerca.

Aniello Murano è responsabile di vari progetti di ricerca internazionali e nazionali, rafforzando la posizione dell'Ateneo nel contesto globale dell'intelligenza artificiale. Da anni svolge attività editoriali per le più importanti riviste scientifiche di AI. Il premiatissimo prof. Murano ha trascorso diversi anni all'estero come visiting researcher, inclusi periodi estensivi presso il Simons Institute di Berkeley in California, l'Imperial College di Londra, la Hebrew University di Gerusalemme e la Rice University. Ha fondato il laboratorio ASTREA, che dal 2010 ha svolto un ruolo fondamentale nel promuovere il dialogo tra le comunità dei Metodi formali, dell'Intelligenza artificiale e della Teoria dei giochi.

Il professore Murano continuerà ad essere fattivo nella ricerca sia in ambito europeo che internazionale. Sarà infatti organizzatore scientifico di ECAI 2025, la principale conferenza europea di AI che si terrà a Bologna dal 27 al 31 ottobre 2025.


Redazione

c/o COINOR: redazionenews@unina.it