‘Spettro autistico, neurodivergenze e possibili prospettive di inclusione'

Immagine relativa al contenuto ‘Spettro autistico, neurodivergenze e possibili prospettive di inclusione'

L'autismo è una condizione sempre più presente nella nostra società ma assolutamente poco conosciuta; una neurodivergenza che comporta disagi relazionali e sociali e che, ancora, invece, viene individuata come un disturbo psichico.

‘Spettro autistico, neurodivergenze e possibili prospettive di inclusione' è il titolo dell'incontro in programma il 17 giugno 2024 alle 15 nell'aula Pessina del Dipartimento di Giurisprudenza. L'evento ha lo scopo di presentare il gruppo di lavoro multidisciplinare in tema di autismo costituitosi presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II che si propone di promuoverne sul territorio una rinnovata comprensione.

Attraverso la programmazione di un ciclo di incontri sul tema aperto al territorio, si intende avviare un dialogo che veda coinvolti i molteplici attori istituzionali interessati e gli esperti per competenza e per esperienza, per stimolare una riflessione che permetta di mettere in luce quanto ancora deficitaria sia l'informazione sullo spettro autistico, oltre ad analizzare lo stato di fatti, le buone - e cattive - pratiche e comprendere le possibili prospettive di inclusione.

Alla presenza di molteplici attori istituzionali, questo evento rappresenta il primo passo di un iniziale percorso che dall'Università intende aprirsi verso molteplici direzioni e interlocutori per riuscire ad ipotizzare, in maniera sinergica, un cammino di crescita e confronto per formulare proposte concrete di inclusione "possibile". 

Dopo gli indirizzi di saluto di Matteo Lorito – Rettore dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, Rita Mastrullo, Prorettrice dell'Università Federico II, Sergio Costa - Vicepresidente della Camera dei Deputati, Loredana Raia - Vicepresidente del Consiglio regionale della Campania, Gaetano Manfredi – Sindaco di Napoli, Antonio Pescapè - Delegato del Rettore all'Innovazione e alla Terza Missione, Sandro Staiano – Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Annamaria Staiano - Direttrice del Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali, Michelangelo Russo - Direttore del Dipartimento di Architettura, la presentazione del progetto - Federico II e autismo: l'inclusione possibile a cura di Carmela Bravaccio, Scienze Mediche Traslazionali, e Roberta Alfano, Dipartimento di Giurisprudenza.

A seguire il dibattito su ‘Costruire sinergie per l'autismo', coordinato da Massimiliano Delfino, Dipartimento di Giurisprudenza, che vede coinvolti Lucia Fortini – Assessora alla Scuola, Politiche sociali e Politiche Giovanili, Regione Campania, Maura Striano – Assessora all'Istruzione, Comune di Napoli, Francesca M. Dovetto - Dipartimento di Studi Umanistici e Coordinatrice del Presidio della Qualità di Ateneo, Maria Luisa Scattoni - Coordinatrice dell'Osservatorio Nazionale Autismo, Istituto Superiore di Sanità, Sandra Sarno -  Direttrice della Filiale Metropolitana INPS di Napoli, e Maria Antonietta D'Urso  – Direttrice Generale area lavoro e formazione, Regione Campania.

L'incontro si chiuderà con ‘Proposte per il futuro' di Erminia Attaianese, Dipartimento di Architettura, e Francesca Scamardella, Dipartimento di Giurisprudenza e Referente Commissione Terza Missione dipartimentale.

Allegati:


Redazione

c/o COINOR: redazionenews@unina.it