Le Academy della Federico II

Immagine relativa al contenuto Le Academy della Federico II
Sono nove le Accademie nate alla Federico II ma è un numero destinato a crescere. Strutture di alta formazione, le Academy sono il risultato di accordi di collaborazione tra l'Ateneo e Aziende di rilievo internazionale e offrono percorsi formativi di particolare rilevanza per il tessuto produttivo, sviluppando competenze e soft skill.
 
La Apple Developer Academy è la primogenita tra i corsi di alta formazione della Federico II nata dalla collaborazione tra l'Ateneo e l'azienda californiana Apple. L'Academy, prima in Europa, è stata inaugurata nel 2016 accogliendo i primi cento studenti da tutto il mondo, nel campus di San Giovanni a Teduccio.
La formazione, di nove mesi, in lingua inglese, è incentrata sullo sviluppo di applicazioni per il più innovativo e vivace ecosistema di app al mondo. Il programma è focalizzato sullo sviluppo software, la creazione di startup e la progettazione di app con enfasi sulla creatività e la collaborazione per rendere gli studenti in grado di sviluppare le competenze necessarie per avere successo. L'Academy ha l'obiettivo di attirare studenti, anche con il solo diploma di scuola superiore, con diverse tipologie di esperienze pregresse e la formazione è progettata per supportare non solo coloro che hanno già conoscenze in ambito informatico ma anche giovani interessati ad aree quali la progettazione di interfacce grafiche e il business. Le lezioni all'Academy sono tutte basate sul Challenge Based Learning (CBL), un approccio multidisciplinare all'insegnamento e all'apprendimento. 
 
La Aerotech Academy è un progetto di collaborazione tra l'Ateneo federiciano e Leonardo presso l'Aerotech Campus, che offre un percorso di alta formazione su tematiche di frontiera dell'ingegneria, al fine di fornire competenze teoriche, capacità operative e concrete immediatamente spendibili in settori industriali a tecnologia avanzata.
Un percorso interdisciplinare in lingua inglese, rivolto a studenti in possesso di titolo di studio almeno pari alla laurea triennale, in cui vengono coniugati e integrati temi avanzati di ricerca ed applicazioni di interesse dell'industria manifatturiera, il tutto organizzato con metodologie di insegnamento e di apprendimento innovative.
 
La Cisco Academy – DTLab Networking Bootcamp è un progetto di cooperazione tra il Centro Servizi Metrologici e Tecnologici Avanzati (CeSMA) della Federico II e Cisco Systems, Inc.
L'iniziativa forma esperti delle moderne tecnologie di networking capaci di sviluppare applicazioni innovative per infrastrutture di rete programmabili nel contesto tecnologico Industria 4.0. Con questo scopo, è erogato un corso specialistico focalizzato all'apprendimento delle moderne tecnologie di rete, comprese quelle abilitanti il paradigma dell'Edge/Fog Computing, della Network Programmability e della Cybersecurity. Sede dell'Academy è il Complesso Universitario di San Giovanni a Teduccio della Federico II.
 
La Cybersecurity Hackademy è frutto di una collaborazione tra la Federico II e Accenture, volta a formare gli studenti con competenze avanzate e specialistiche nel settore della sicurezza informatica.
Le minacce informatiche sono sempre più sofisticate e i professionisti della cybersecurity sono ormai tra i profili più richiesti dalle aziende. Cybersecurity Hackademy offre la possibilità di formare le competenze avanzate e specialistiche necessarie per costruire il tuo futuro nell'appassionante mondo della sicurezza informatica. 
L'Hackademy è rivolta a diplomati, studenti universitari e laureati in materie tecnico-scientifiche, ha sede presso il Polo Tecnologico di San Giovanni a Teduccio della Federico II, nonché presso le sedi di aziende partner. 
 
DIGITA è la "Digital Transformation & Industry Innovation Academy" della Federico II in partnership con Deloitte Digital. L'Academy nasce con l'obiettivo di fornire ai giovani talenti, in possesso almeno di una laurea triennale, le competenze necessarie a colmare il gap tra le aziende e l'ecosistema Digital, consentendo loro di essere protagoniste nella trasformazione digitale.
Acquisizione di competenze in comunicazione, design, digital marketing e tanto altro. Studio dei linguaggi di programmazione più richiesti come Python e Java, Intelligenza Artificiale, Realtà Virtuale e Aumentata, Internet delle Cose. Sono alcune delle conoscenze che vengono trasferite ai giovani studenti con uno sguardo aperto su tutto l'universo 4.0. 
 
La SI Academy – Smart Infrastructures nasce dall'accordo tra la Federico II e Tecne del Gruppo Autostrade per l'Italia con l'obiettivo di formare nuove figure di elevata professionalità nell'ambito della concezione, gestione e monitoraggio delle infrastrutture afferenti al sistema viario.
Rivolta a giovani ingegneri, già laureati, l'Academy ha come obiettivo la formazione di esperti di concezione, gestione e monitoraggio delle infrastrutture in un'ottica di esercizio sostenibile, sicuro e tecnologicamente avanzato. Agli studenti verrà offerta una formazione avanzata nel campo delle infrastrutture afferenti al sistema viario, quali ponti, viadotti, gallerie, ecc., combinando concetti avanzati di Ingegneria civile, Ingegneria gestionale ed Industria 4.0, infrastrutture smart. 
http://www.siacademy.unina.it/
 
Make Napoli – Medtronic Master Advanced knowledge Experience è frutto di una collaborazione tra l'Università Federico II e Medtronic Italia, azienda di riferimento nel campo dei servizi e delle tecnologie per la salute. Make è un polo dedicato allo sviluppo di Tecnologie per la salute presso il Centro Servizi Metrologici e Tecnologici Avanzati (CeSMA) del Complesso Universitario San Giovanni a Teduccio, che intende promuovere le competenze e le esperienze del territorio a livello nazionale e internazionale. Con MAKE Napoli, Medtronic intende promuovere l'acquisizione, lo sviluppo e il consolidamento di competenze innovative nelle principali discipline di interesse per gli attori del mondo della Salute, coerentemente con la roadmap strategica e con il mandato di azienda leader nella creazione di valore e di innovazione.
 
La CoreAcademy. Conversion and Resilience è la neonata struttura di alta formazione istituita dalla Federico II in collaborazione con KPMG, DXC Technology ed Exprivia che formerà figure specializzate nel settore della trasformazione dei servizi pubblici. Nello specifico, il progetto didattico prevede la formazione di 35 figure specializzate nel settore della trasformazione dei servizi pubblici, per questa prima edizione nell'ambito dei servizi sanitari e socio-sanitari, utilizzando un approccio multidisciplinare e circolare, che si sviluppa in sei mesi di corso, prevede lezioni frontali, laboratori, seminari, eventi esterni, project work e si svolgerà presso il polo tecnologico di San Giovanni a Teduccio della Federico II e presso le sedi dell'azienda partner.

La selezione riguarderà 20 laureati triennali e 15 laureati magistrali di età non superiore a 30 anni e che abbiano conseguito il titolo non prima dell'anno accademico 2018-2019.
 

La 5G Academy vede insieme l'Università Federico II, Capgemini, Nokia e TIM con l'obiettivo di formare nuove figure di elevata professionalità nell'ambito della "digital transformation‘', con specifico riferimento al potenziale rivoluzionario del 5G.
Due i percorsi: Postgraduate e Professional. Il primo percorso formativo, full time con durata 7 mesi, è rivolto a laureandi e laureati con un background non solo di tipo scientifico-tecnologico (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica) ma anche giovani economisti, sociologi, giuristi, psicologi.
Il percorso formativo Professional è rivolto a professionisti di settore interessati: a comprendere il potenziale  produttivo, economico e sociale del 5G con particolare focus nelle aree telco, banking, industry 4.0, automotive, energies, multimedia, logistic, airport, retail, healthcare,  ed a far evolvere e migliorare il proprio business. Il percorso si sviluppa a settimane alterne con un impegno di un giorno mezzo a settimana, per una durata complessiva di circa 6 mesi.
 
 
 

Redazione

c/o COINOR: redazionenews@unina.it