Biologia (L-13)

  • Classe di Laurea: L-13 Scienze biologiche
  • Tipo di corso: Triennale
  • Area didattica: Scienze MM.FF.NN.
  • Scuola: Scuola Politecnica e delle Scienze di Base
  • Dipartimento: Dipartimento di Biologia
  • Durata: 3 anni
  • Accesso al Corso: Numero programmato
  • Coordinatore: Prof. Barbara MAJELLO (email: barbara.majello@unina.it – segrdid.biologia@unina.it)
  • Sito Web: www.dipartimentodibiologia.unina.it/corsi-di-laurea/laurea-triennale-in-biologia/
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Scienze MM.FF.NN.
  • Rappresentanti degli Studenti:
  • Obiettivi specifici:

    La laurea triennale in Biologia ha come obiettivo formativo specifico la preparazione di laureati che abbiano acquisito solide conoscenze negli ambiti culturali della biologia di base tali da consentire sia il proseguimento degli studi indirizzandosi verso aspetti specifici della Biologia sia l'accesso al mondo del lavoro in ruoli tecnico-esecutivi.
La laurea triennale in Biologia assicura la formazione culturale per il proseguimento degli studi nei CLM e, in particolare assicura il possesso dei requisiti curriculari richiesti per l'accesso a tutti i CLM della classe LM-6 del Dipartimento di Biologia dell'Università degli studi di Napoli Federico II. I laureati pertanto dovranno: - avere conoscenze di base nelle discipline matematico-statistiche, chimiche, fisiche, informatiche in particolar modo per quelle parti di supporto alle tematiche biologiche avere conoscenza adeguata nei vari settori della Biologia moderna, dei problemi biologici e la capacità di comprendere le metodologie per l'indagine biologica sia in ambiti settoriali sia a livello multidisciplinare;
- sapere applicare il metodo scientifico nell'indagine biologica
essere in grado di utilizzare le metodologie sperimentali e di analisi dei dati in piena autonomia;
- essere in grado di lavorare in modo integrato in gruppo e di lavorare in laboratorio con comportamenti idonei alle regole di sicurezza essere in possesso di adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione; - essere in grado di utilizzare i moderni strumenti conoscitivi per aggiornamenti sulle tematiche scientifiche acquisite;
- essere in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali. 
Il percorso didattico è organizzato per consentire l'acquisizione dei fondamenti teorici e operativi riguardanti: - competenze matematiche, chimiche e fisiche, discipline di base per tutte le lauree scientifiche e particolarmente adatte a favorire nello studente la maturazione di una mentalità scientifica; - competenze nei settori della botanica, zoologia, citologia, istologia, biologia dello sviluppo, ecologia, biochimica, biologia molecolare, genetica, fisiologia, microbiologia, fisiologia vegetale. Tali aree culturali consentiranno l'acquisizione di: -competenze di biologia generale che consentano al laureato di avere una conoscenza ad ampio spettro del mondo biologico, dai microorganismi al mondo vegetale e animale per arrivare fino all'uomo, con uno sguardo anche agli ecosistemi; - competenze cellulari-molecolari, poiché è essenziale affiancare alla preparazione biologica generale approfondite conoscenze dei meccanismi molecolari alla base del funzionamento degli organismi viventi; - competenze di biologia umana, al fine di rafforzare l'osmosi tra il mondo biologico, che studia la vita nelle sue più varie manifestazioni, ed altri ambiti culturali più specificamente indirizzati allo studio dell'uomo. Lo studente acquisirà inoltre conoscenze del mondo complesso del lavoro nel settore biologico, nonché apprezzerà per la prima volta la relazione fra preparazione universitaria e attività professionali scegliendo di svolgere: a) un tirocinio presso un laboratorio di ricerca biologica, o un laboratorio analitico o di monitoraggio, o un'azienda produttiva in campo biologico, biochimico, farmaceutico o biotecnologico, o una struttura sanitaria, o un ente territoriale attivo in materia di ambiente o di pratiche di conservazione, un parco o una riserva naturale, o una struttura impegnata in attività di volontariato, o in alternativa b) attività volte all'acquisizione di ulteriori conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro. Il laureato in Biologia acquisirà almeno una lingua dell'Unione Europea oltre all'italiano e sarà in possesso delle conoscenze adeguate per l'utilizzazione degli strumenti informatici, necessari nello specifico ambito di competenza e per lo scambio di informazioni generali. Il tempo riservato allo studio personale o ad altre attività formative di tipo individuale è superiore al 60% dell'impegno orario complessivo per le attività di didattica frontale e di laboratorio.

  • Il corso di studio in breve:

    Il corso di laurea triennale in Biologia ha come obiettivo formativo specifico la preparazione di laureati che abbiano acquisito solide conoscenze negli ambiti culturali della Biologia di base, tali da consentire sia il proseguimento degli studi indirizzandosi verso aspetti specifici della Biologia sia l'accesso al mondo del lavoro in ruoli tecnico-esecutivi (Biologo Junior). I primi due anni saranno identici per tutti, dedicati al consolidamento di discipline di base che sono i mattoni attraverso i quali si possono costruire competenze e professionalità in campo Biologico. Il percorso didattico è organizzato per consentire l'acquisizione di competenze in diversi settori delle Scienze della Vita quali la botanica, zoologia, citologia, istologia, biologia dello sviluppo, ecologia, biochimica, biologia molecolare, genetica, fisiologia, microbiologia, fisiologia vegetale. Lo studente nei primi due anni acquisirà competenze propedeutiche alla comprensione delle discipline biologiche e l'ausilio di esperienze di laboratorio sperimentale avvicinerà gli studenti alle più moderne metodologie di analisi biotecnologica. Tali aree culturali consentiranno l'acquisizione di conoscenze e competenze ad ampio spettro dai microrganismi al mondo vegetale e animale per arrivare fino all'uomo, con uno sguardo anche agli ecosistemi. Fondamentali saranno gli approfondimenti dei meccanismi molecolari alla base del funzionamento degli organismi viventi. I corsi sono ripartiti in due semestri: il primo nel periodo compreso fra i mesi di Settembre e Dicembre e il secondo fra Marzo e Giugno. Prevede 19 insegnamenti fondamentali, quattro tra insegnamenti opzionali e a scelta dello studente per un totale di 24 CFU, tirocinio e attività di tesi dedicata alla conoscenza di metodiche sperimentali e all'elaborazione dei dati. La Laurea triennale si consegue dopo aver superato una prova finale, consistente nella discussione di un elaborato preparato sulla base dell'attività di tesi. La scelta e la diversificazione delle competenze sarà un'opportunità che lo studente si riserverà al terzo anno. Al terzo anno, lo studente avrà la possibilità di diversificare la sua formazione di base. Potrà infatti scegliere nell'offerta formativa del CdS, due insegnamenti opzionali e altri due tra quelli denominati "a scelta" al fine di approfondire, in modo dinamico, gli aspetti di proprio interesse e orientarsi verso differenti figure professionali. La Laurea Triennale in Biologia da diritto all'ammissione alla Laurea Magistrale in Biologia e all'esame di Stato per l'iscrizione nella Sezione Junior dell'Albo Professionale dei Biologi.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Le conoscenze richieste per il corso di laurea in Biologia comprendono i principi basilari delle Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, ed in particolare:
1) conoscenze di base di biologia comprendenti l'organizzazione generale di una cellula Procariota ed Eucariota: la struttura e la funzione degli acidi nucleici; i concetti generali di autotrofismo ed eterotrofismo, aerobiosi ed anaerobiosi, fotosintesi; i concetti generali di classificazione di organismi animali e vegetali; i concetti generali di evoluzione delle specie;
2) conoscenze di base di matematica, comprendenti i fondamenti del calcolo algebrico ed aritmetico, della geometria analitica, delle funzioni elementari;
3) conoscenze di base di fisica classica, con riferimento ai fondamenti della meccanica e dell'ottica;
4) conoscenze di base di chimica, con riferimento ai fondamenti della struttura e proprietà della materia e dei suoi stati di aggregazione, ed alle proprietà periodiche degli elementi;
5) conoscenze basilari ed utilizzo dei principali programmi informatici di larga diffusione;
6) conoscenze elementari della lingua inglese relativamente ai principi della traduzione e comprensione di testi scritti semplici. Sono altresì richieste le seguenti capacità:
- la capacità di interpretare il significato di un testo e di sintetizzarlo o di rielaborarlo in forma scritta ed orale;
- la capacità di risolvere un problema attraverso la corretta individuazione dei dati ed il loro utilizzo nella forma più efficace;
- la capacità di utilizzare le strutture logiche elementari (ad esempio, il significato di implicazione, equivalenza, negazione di una frase, ecc.) in un discorso scritto e orale;
- la capacità di valutare criticamente un dato o un'osservazione e di utilizzarli opportunamente nel loro contesto (es. saper cogliere una evidente incongruenza in una misura scientifica).

    Al fine di verificare il possesso delle Conoscenze richieste per l'accesso gli immatricolandi dovranno sostenere un test di valutazione. Tale prova sarà finalizzata a fornire indicazioni generali sullo stato delle conoscenze di base richieste. I criteri e le modalità di svolgimento del test di accesso verranno indicate in maniera dettagliata nel bando di concorso, dove sarà altresì indicato un punteggio minimo che garantirà l'accesso al corso di studi senza debiti. A coloro che si trovassero al di sotto della soglia minima sarà assegnato un obbligo formativo aggiuntivo (OFA) da soddisfare nel primo anno di corso secondo il regolamento vigente.

  • Orientamento in ingresso:

    L'attività di orientamento del Corso di Studio è articolata secondo tre azioni principali: orientamento in ingresso, orientamento in itinere e accompagnamento al lavoro (placement) ed è condotta in forma coordinata con gli altri Corsi di Studio e Dipartimenti della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base. L'attività di orientamento in ingresso si rivolge agli studenti provenienti dalle scuole secondarie di secondo grado del bacino di riferimento primario dal Corso di Studio. Essa punta a fornire informazioni sul quadro dell'offerta formativa delle diverse aree culturali attraverso la presentazione dei profili culturali e degli sbocchi professionali associati ai diversi corsi di Studio, dell'organizzazione didattica, dei requisiti culturali e attitudinali (contenuti del test di ingresso, modalità di estinzione degli eventuali obblighi formativi aggiuntivi, OFA). L'attività di orientamento si sviluppa attraverso tre modalità complementari: a) incontri con la platea studentesca attraverso la partecipazione a iniziative di orientamento coordinate a livello di Scuola o di Ateneo b) incontri con classi o gruppi selezionati sia presso le strutture della Scuola che presso gli Istituti scolastici, a seguito di interazioni puntuali con le dirigenze scolastiche c) divulgazione e disseminazione delle informazioni attraverso specifiche sezioni del portale web della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base (www.scuolapsb.unina.it). Le attività di orientamento in ingresso sono state strutturate attraverso una organizzazione molto razionale ed efficiente basata su: • • costituzione di un "panel" di docenti orientatori designati dai Dipartimenti afferenti alla Scuola che hanno operato in stretta cooperazione tra di loro e con la Scuola per la predisposizione di materiale informativo e per l'organizzazione complessiva delle iniziative di orientamento • definizione di un calendario strutturato di seminari informativi dell'offerta didattica, articolata per gruppi disciplinari (Architettura, Ingegneria, Scienze MFN), sulla base di intese stabilite in forma coordinata con istituti scolastici superiori della Regione Campania • organizzazione di una manifestazione Porte Aperte" della durata di 2 giorni nel mese di febbraio 2019 finalizzata alla presentazione dell'offerta formativa del Corso Triennale in Biologia che dall'anno 2018-2019 si svolge con identico percorso formativo nelle due sedi del Centro Storico e di Monte Sant'Angelo • accoglienza a studenti delle scuole superiori per visite guidate e seminari interattivi nei laboratori dipartimentali • partecipazione a manifestazioni di divulgazione scientifica (Futuro Remoto, cicli seminariali) con la finalità di promuovere la conoscenza e stimolare l'interesse nei settori di pertinenza della Scuola e dei suoi Dipartimenti. Le attività di orientamento sono associate a opportune azioni di feedback per il monitoraggio dell'efficacia delle azioni intraprese e l'individuazione di azioni correttive. Il CdS in Biologia continuerà come consuetudine del CdS N82 a contribuire, in forma coordinata con gli altri Corsi di Studio e Dipartimenti della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base allo sviluppo dell'iniziativa Federico II nella Scuola promossa congiuntamente dall'Ateneo e dalla Direzione Scolastica della Regione Campania volta a rafforzare e rendere sistematiche le interazioni tra i Corsi di studio dell'Ateneo e gli Istituti Scolastici Superiori. Il CdS in Biologia ha istituito dall'anno accademico 2017-2018 un ciclo di incontri periodico "La ricerca entra nelle aule di Biologia" per la presentazione di tematiche diverse della Biologia agli studenti Universitari con la partecipazione di studenti dei licei campani per un orientamento alle linee di ricerca in ambito Biologico. In questo ambito sono stati anche programmati incontri periodici tra docenti universitari e docenti Referenti all'Orientamento di numerosi Istituti Scolastici Superiori della Regione per intraprendere azioni condivise allo scopo di rendere più efficace l' orientamento agli studi universitari e facilitare la transizione scuola-università. La Commissione di Coordinamento didattico del CdS in Biologia ha anche designato una Commissione Orientamento (verbale n.2 del 3 maggio 2018 ), costituita attualmente dai Prof. Baccigalupi, Contursi, Arena, Turano e Del Gaudio che coordina le attività di orientamento e collabora a varie iniziative organizzate a livello centrale o locale. Le attività di orientamento si articolano in diverse fasi: 1) Presentazioni dei percorsi formativi con interventi dei docenti Orientatori presso gli Istituti Secondari Superiori. Gli Istituti interessati possono richiedere lo svolgimento di seminari informativi alla Scuola Politecnica e della Scienze di Base al seguente indirizzo e-mail: presidente.spsb@unina.it. Il docente orientatore offre una panoramica della struttura del CdS e dei possibili sbocchi occupazionali, illustrando anche i pre-requisiti e le modalità di accesso. E' lasciato grande spazio agli interventi degli studenti, affinchè possano discutere di eventuali dubbi e prepararsi ad una scelta del corso di studio più consapevole. 2) Giornate di Orientamento presso il Dipartimento di Biologia. Il Dipartimento di Biologia in occasione della manifestazione Porte Aperte 2019 (13-14 febbraio 2019) promossa dalla Scuola Politecnica e delle Scienze di Base ha ospitato diversi gruppi di circa 30 studenti per un totale di 350 studenti provenienti da diversi Istituti Secondari Superiori di Napoli. In tali occasioni, agli studenti ospiti: a) è stato illustrato il percorso formativo dei CdS afferenti al Dipartimento; b) sono state fornite informazioni sul test di ammissione; c) si sono svolte attività laboratoriali pratiche presso i laboratori didattici del Dipartimento. Hanno svolto tale attività, i componenti della Commissione Orientamento del CdS supportati da diversi ricercatori, dottorandi e studenti. L'esperienza degli studenti degli Istituti Secondari Superiori nei laboratori universitari è di particolare rilievo per stimolare che stimolare l'interesse dello studente verso l'approccio sperimentale delle discipline biologiche. Un'ulteriore attività di orientamento consiste nell'accoglienza di studenti presso i laboratori scientifici del Dipartimento di Biologia per svolgere esperienze sperimentale e/o presso le aule dipartimentali per seguire lezioni Universitarie di tipo divulgativo. Sono state diverse le iniziative di questa tipologia: Per un ciclo di incontri volto alla diffusione della Cultura Scientifica promosso dal Coordinatore del CdS della laurea triennale in Biologia e rivolto a tutti i Corsi di laurea afferenti al Dipartimento sono stati programmati una serie di incontri Lezione del Prof. Giuseppe Matarese in data 16/04/2018 : "Dimmi ciò che mangi e ti dirò chi sei". Sono stati ospitati circa 100 studenti provenienti dall'Istituto Istruzione Secondaria Superiore Nitti di Napoli e dal Liceo Scientifico Siani di Aversa. Agli studenti, a seguito della lezione, è stata dedicata una presentazione di orientamento al Corso triennale in Biologia e sono stati mostrati i laboratori scientifici del Dipartimento per una visione delle attività di ricerca del Dipartimento da parte dei docenti orientatori. Progetto AIRCampus 27 novembre 2018: Biologia e Società: comunicare e divulgare la scienza. Sono intervenute: la giornalista Scientifica Barbara Gallavotti autrice televisiva con un intervento dal titolo "Raccontami una storia: la Biologia dei Sistemi" e la giornalista scientifica Daniela Ovadia con un intervento dal titolo "Perche è difficile parlare di Biologia al grande pubblico: tra scienza e decisioni personali". Sono stati invitati studenti dei licei Scientifici di Napoli Francesco Saverio Nitti , "Giancarlo Siani", "Leon Battista Alberti", "Arturo Labriola", "Giuseppe Mercalli" e del Liceo Classico "Vittorio Emanuele II-Garibaldi" di Napoli dell'Istituto di Istruzione Superiore "don Lorenzo Milani" di Gragnano (NA), dell'Istituto di Istruzione Superiore "Giancarlo Siani" di Casalnuovo di Napoli (NA 3) Presentazione del CdS nell'ambito del Salone dello Studente Campano Univexpo 2017. I Proff Carmen Arena, Loredana Baccigalupi, Patrizia Contursi, Rosanna Del Gaudio e Mimmo Turano, in qualità di membri della Commissione Orientamento del CdS hanno presenziato a tutti i momenti in cui è articolato il Salone dello Studente Campano svoltosi nei giorni 11 e 12 ottobre 2018 nel plesso Universitario di Monte S. Angelo. In particolare, hanno incontrato circa un centinaio di studenti delle scuole superiori interessati al CdS in Biologia, cui hanno fornito una presentazione generale del CdS ed una sintesi delle attività di ricerca del Dipartimento di Biologia. 4) Presentazione del CdS nell'ambito della manifestazione ORIENTASUD 2018 La manifestazione si è svolta presso la Mostra d'Oltremare nei giorni 6-7-8 novembre 2018 e ha visto la partecipazione di questo Dipartimento nell'ambito della presentazione dell'offerta formativa dell'Università Federico II di Napoli. La Commissione orientamento del Dipartimento di Biologia ha colto l'occasione per presentare il Corso di studi in Biologia e distribuire il relativo materiale informativo. 5) Presentazione del CdS nell'ambito del convegno finale Alternanza Scuola Lavoro Dipartimento Biologia Anno 2018 Il convegno organizzato dalla Profssa Rosanna Del Gaudio si è svolto il 16 maggio 2018 ha riunito cui allievi (oltre 200), tutor e dirigenti scolastici che hanno raccontato le loro esperienze svolte presso il Dipartimento di Biologia. http://www.dipartimentodibiologia.unina.it/wp-content/uploads/2019/04/ASL-FINALE-2017_18.pdf Sono intervenuti, su invito referenti e docenti di istituti scolastici che hanno poi attivato convenzioni ASL col Dipartimento e La Coordinatrice Barbara Majello ha illustrato gli obbiettivi formativi del CdS triennale in Biologia. Anno 2019 : convegno finale Alternanza Scuola Lavoro Dipartimento Biologia con identiche modalità dell'anno precedente In tutte le manifestazioni riportate sono stati distribuiti dei piccoli fascicoli contenenti la descrizione del percorso formativo del CdS triennale in Biologia. Ha contribuito all'organizzazione dell'evento il Centro di Ateneo per l'Orientamento, la formazione e la teledidattica SOF-Tel, (http://www.orientamento.unina.it/). 6) Sponsorizzazione da parte della CCD dell'Unistem day 2019 una giornata di divulgazione scientifica nell'ambito delle cellule staminali diretta agli studenti delle scuole superiori. Il 15 marzo 2019, nell'aula Ciliberto del Complesso Universitario di Monte S. Angelo, l'evento ha visto la partecipazione di circa 700 studenti del III, IV e V anno di 13 scuole superiori campane, accompagnati da circa 20 insegnanti. La manifestazione è stata preceduta (dicembre 2018) da un incontro preparatorio degli organizzatori con i docenti delle scuole partecipanti. L'incontro aveva lo scopo di condividere l'organizzazione della manifestazione e fornire materiale scientifico-divulgativo alle scuole, per rendere gli studenti partecipanti più consapevoli e motivati. Ha partecipato all'organizzazione dell'evento la Prof.ssa Marianna Crispino del Dipartimento di Biologia. L'Unistem day è incluso tra le attività del Piano nazionale Lauree Scientifiche (PLS), a cui il Dipartimento di Biologia partecipa dal 2016. Si tratta di un progetto nazionale, che include 44 atenei inclusa la Federico II (referente locale, prof.ssa Marianna Crispino), ed ha lo scopo di avvicinare gli studenti degli ultimi anni delle scuole secondarie alle discipline scientifiche affinchè facciano una scelta universitaria consapevole. Le altre attività PLS 2019 sono state: • Cinque laboratori PLS dal titolo "Cellule e movimento", (25/1/19, 28/1/19, 29/1/19, 31/1/19, 1/2/19, 1/2/18; 100 studenti, 18 scuole, 26 insegnanti; Proff. Baccigalupi, Carfagna e De Falco), "Sulla scena del crimine" (4/2/19, 5/2/19, 12/2/19, 19/2/19, 26/2/19, 100 studenti, 22 scuole, 23 insegnanti; Prof.ssa Calabrò), "Sicurezza in laboratorio" (7/2/19, 8/2/19, 11/2/19, 14/2/19, 18/2/19, 25/2/19, 1/3/19; 92 studenti, 14 scuole, 18 insegnanti; Dott.ssa Scognamiglio), "Ecologia" (28/2/19, 7/3/19, 11/3/19, 12/3/19; 14/3/19; 64 studenti, 10 scuole, 12 insegnanti; Prof.ssa Maisto), "Acuità tattile" (1/4/19, 2/4/19, 4/4/19, 9/4/19; 70 studenti, 9 scuole, 9 insegnanti; Prof.ssa Crispino). • Corso di formazione insegnanti, su piattaforma S.O.F.I.A., dal titolo "Il meraviglioso viaggio della biologia dalla cellula agli ecosistemi". Il corso costituto da 11 lezioni, per un totale di 25 ore, si è svolto dal 30/1/19 al 30/4/19. Nove di queste lezioni sono state svolte dai docenti del Dipartimento di Biologia: Maria De Falco "Il ciclo cellulare", Geppino Falco "Organogenesi e malattia", Viola Calabrò "Genomica", Mimmo Turano "Il genetista forense: dalla scena del crimine alle indagini di laboratorio", Rosanna del Gaudio "In silico cloning: il ruolo della bioinformatica nell'identificazione e/o sintesi di nuovi geni nell'era post-genomica", Biagio D'Aniello "La comunicazione nel mondo animale", Marianna Crispino "Sensazione e percezione", Francesco Aliberti "L'acqua: dalla sorgente al rubinetto", Giulia Maisto "Il suolo: una risorsa non rinnovabile". • Scuola estiva per insegnanti su piattaforma S.O.F.I.A., dal titolo "Periodicità e formalizzazione nella Didattica delle Scienze e della Matematica nella scuola secondaria di primo e secondo grado", organizzata in maniera congiunta dai PLS di Biologia/Biotecnologie, Fisica, Matematica, Chimica, Geologia, Scienze dei Materiali, Informatica, si terrà dal 15 al 19 luglio 2019. • Tre attività di autovalutazione: 1) syllabus di biologia: nel 2017 è stata effettuata insieme agli insegnanti una scelta delle domande più appropriate nell'ambito di quelle utilizzate dal CISIA negli ultimi 5 anni per i test d'ingresso. Il test da 20 domande è stato somministrato in classe, i risultati sono stati confrontati con quelli nazionali e analizzati in un incontro con gli insegnanti che si è tenuto il 18/1/19. 2) simulazione del test d'ingresso con moduli di biologia, fisica, matematica e scienze della terra; organizzato con la partecipazione dei PLS di Biologia/Biotecnologie, Chimica, Fisica, Geologia, Informatica, Matematica e Scienze dei Materiali, somministrato a circa 650 studenti, il 13 e 14 febbraio 2019, nell'ambito della manifestazione Porte aperte 2019, nelle aule di Monte S. Angelo. 3) Concorso online CusMiBio (si terrà il 23 maggio 2019), verte su temi di biologia molecolare, genetica e biotecnologie ed è rivolto agli studenti del Iv e V anno delle scuole superiori campane. Nell'ambito del Meet-me-tonight, la notte dei ricercatori che si è svolto il 28 settembre 2018 presso l'Orto Botanico, il Dipartimento di Biologia ha proposto varie attività tra cui "Sensibilità al gusto: Genetica e Nutrizione", a cura di Viola Calabrò, Marianna Crispino, Rosanna del Gaudio, Maria Pina Mollica, Alessandra Pollice e Roberta Scognamiglio e presso l'isola di Procida il Prof Marco Salvemini ha illustrato le attività che si svolgono presso il Dipartimento per combattere la zanzara tigre nell'isola. Hanno partecipato alle attività presso l'Orto Botanico 8 scuole superiori campane con un totale di circa 180 studenti accompagnati da circa 12 insegnanti. Orientamento è stato svolto per il CdS fornendo materiale informativo presso gli stand predisposti alle attività. Infine, l'Area didattica di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base offre un servizio di orientamento durante l'intero anno accademico.

  • Prova finale:

    La prova finale per il conseguimento della Laurea in Biologia consisterà in una esposizione dei risultati conseguiti durante le attività svolte in un laboratorio di ricerca, sia nell'interno delle strutture universitarie, sia presso centri di ricerca, aziende o enti esterni, secondo modalità stabilite dal CCS, ovvero delle attività di tirocinio svolto in strutture pubbliche e private, ovvero delle attività di ricerca bibliografica. La discussione della tesi avverrà alla presenza di una commissione all'uopo nominata e potrà prevedere l'utilizzo di sussidi audio-visivi.

  • Servizi Aggiuntivi:
    • Biblioteca Centrale: Complesso Monte S.Angelo, via Cinthia, Napoli
    • Biblioteche di Dipartimento
    • Aule Multimediali - Complesso Monte S.Angelo, Centri Comuni (piano 3); via Mezzocannone, 16 (piano 3); via Mezzocannone, 8 (piano 1).