Scienze Enologiche

  • Classe di Laurea: LM-69
  • Tipo di corso: Specialistico/Magistrale
  • Area didattica: Agraria
  • Scuola: Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
  • Dipartimento: Dipartimento di Agraria
  • Durata: 2 anni
  • Accesso al Corso: Laurea di 1° livello
  • Coordinatore: Prof.ssa Angelita GAMBUTI
  • Sito Web: www.agraria.unina.it/didattica/corsi-di-laurea/lauree-magistrali/scienze-enologiche
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Agraria
  • Sportello di Orientamento:
    • Sede: Via Università 100 - 80055 - Portici - Napoli
    • Telefono: 081 2539 145
    • e-mail: pdiloren@unina.it
    • Referente: sig. Patrizio DI LORENZO
  • Obiettivi specifici:

    Il corso permetterà agli studenti di confrontarsi attivamente con i più attuali temi di ricerca e sviluppo nel settore del vino attraverso opportunità di stage nazionali ed internazionali, e partecipazione a progetti accademici ed imprenditoriali, grazie anche agli stretti rapporti con il mondo della produzione. Le conoscenze acquisite riguarderanno materie i cui contenuti ed i SSD caratterizzanti sono di seguito riportati: • La viticoltura varietale e territoriale con particolare attenzione al legame vitigno-ambiente (SSD AGR/03). • Lo studio delle peculiarità sensoriali dei vini espressione di territorio e delle molecole che ne sono responsabili (SSD AGR/15). • Le biotecnologie per la selezione dei microrganismi utili alla produzione di vini dal forte carattere territoriale (SSD AGR/16). • La valorizzazione della biodiversità e genetica della vite (SSD AGR/07). • La valutazione del potenziale enologico del suolo (SSD AGR/14. • Le strategie biologiche e sostenibili per la difesa della vite (SSD AGR/12). • L'enologia di precisione per vini di espressione territoriale (SSD AGR/15). • La progettazione e l'impiantistica enologica basata su criteri di sostenibilità ambientale (SSD AGR/08). • Le strategie di mercato per la valorizzazione e commercializzazione di vini di elevata qualità (SSD AGR/01).

  • Il corso di studio in breve:

    Il nuovo corso di Laurea Magistrale in Scienze Enologiche, con sede ad Avellino, nasce per completare la formazione nell'area disciplinare attivata con la Laurea Triennale in Viticoltura ed Enologia. La Laurea Magistrale, insieme all'istituzione ad Avellino di un centro di eccellenza in Viticoltura ed Enologia, il "Polo Enologico Abellinum", gode di notevoli vantaggi competitivi legati alla sua localizzazione geografica, alla natura del contesto vitivinicolo circostante e al patrimonio di esperienze e risorse umane rappresentate appunto dal Corso di Laurea triennale in Viticoltura ed Enologia. La nuova offerta formativa assicura la specializzazione in un settore strategico per gli studi agronomici, integrandosi con le altre offerte presenti presso il Dipartimento, ovvero Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Agrarie (LM-69), Laurea Magistrale in Scienze Forestali ed Ambientali (LM-73) e Laurea Magistrale in Biotecnologie Agro-ambientali ed Alimentari (LM-07). Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze enologiche afferisce alla Classe LM 69, si svolge in due anni e il piano di studio prevede: 9 esami di profitto per un totale di 81 CFU. I restanti 39 CFU sono ripartiti tra: esami a scelta dello studente (15 CFU), altre attività (4 CFU) e la prova finale (20 CFU).

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Il corso di laurea magistrale in Scienze Enologiche è a numero programmato a livello nazionale (ex art. 2 L. 264/99) ed è disciplinato da decreto rettorale. Il numero dei posti disponibili, le modalità di svolgimento della prova, le modalità di attribuzione del punteggio e di valutazione dei titoli accademici e professionali sono definiti annualmente con decreto del Rettore e resi noti ogni anno nel relativo bando per l'ammissione al corso. Conoscenze richieste Per frequentare proficuamente il corso di Laurea Magistrale in Scienze Enologiche è necessario avere acquisito le conoscenze delle discipline di base e/o caratterizzanti delle Lauree triennali delle classi L-25, L-26, L-27, L-2 e L-13. Inoltre possono accedere anche gli studenti in possesso di Laurea Magistrale di interesse ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo o equipollente. E' infine richiesta la conoscenza della lingua inglese livello B2. Requisiti curriculari Sono richiesti i seguenti requisiti curriculari: - avere conseguito la laurea nelle classi L-2, L-13, L-25, L-26 e L-27 e/o titolo equipollenti - aver conseguito un titolo all'estero riconosciuto idoneo o equipollente. La verifica della idoneità del titolo, rispetto ai titoli italiani richiesti per l'ammissione alla prova viene effettuata da parte della Commissione per l'accesso al corso di laurea magistrale nominata annualmente dal Consiglio della Scuola e si basa sull'esame dei programmi degli esami sostenuti all'estero che devono essere allegati alla domanda di preiscrizione presentata dallo studente. Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione. La verifica dell'adeguatezza della personale preparazione è verificata contestualmente alla prova di ammissione e si intende superata qualora il candidato raggiunga il punteggio minimo definito annualmente dal Consiglio del Corso di Laurea magistrale e indicato nel bando di ammissione. Casi particolari sono disciplinati dal bando di ammissione. Accertamento delle conoscenze e competenze linguistiche. Per l'accesso al corso di studio è previsto l'accertamento delle conoscenze e competenze nella lingua inglese di livello B2. Possono essere esonerati gli studenti in possesso di corrispondente certificazione linguistica.

  • Orientamento in ingresso:

    A livello di Dipartimento l'Ufficio Dipartimentale per la Didattica fornisce un servizio Orientamento in ingresso (Coordinamento Prof. D. Carputo, contatto Sig. P. Di Lorenzo) così articolato: 1. organizzazione di visite da parte delle scuole richiedenti finalizzate alla descrizione dell'offerta formativa dei vari CdS, visite guidata delle strutture dipartimentali, attività seminariali. (http://www.agraria.unina.it/orientamento/orientamento-in-ingresso). La presentazione dell'offerta formativa e la visita guidata delle strutture del dipartimento viene offerta anche a singoli studenti che ne fanno richiesta. A partire da novembre 2018 fino a maggio 2019, sono state ospitate circa 40 scuole Superiori con numero di partecipanti pari a 980 alunni e 40 studenti hanno partecipato in maniera autonoma alle attività di orientamento previo appuntamento. 2. Progetto Accoglienza: prima dell'inizio delle attività didattica, alla fine di settembre, è organizzata una giornata in cui il Direttore, il personale del Dipartimento, i rappresentanti degli studenti e delle associazioni studentesche accolgono i neo iscritti presentando l'organizzazione dei corsi e le strutture dipartimentali; nella stessa giornata i neo iscritti effettuano la visita guidata alle strutture del dipartimento e ricevono materiale illustrativo sui corsi di studio di cui al punto successivo, sull'assistenza allo studio e sui corsi di lingua straniera. Il programma dettagliato viene pubblicizzato sul sito del Dipartimento di Agraria, nella sezione Orientagraria. 3. Progettazione e pubblicazione di locandine informative sull'offerta formativa e sul programma della settimana dell'accoglienza, filmato lip-dup girato dagli studenti del Dipartimento, progettazione grafica e stampa di due miniguide, "Costruisci il tuo futuro " e "Agraria in tasca". Il corso di studio, oltre ad avere una pagina web nella quale sono reperibili le informazioni aggiornate relative alle modalità di accesso, ai calendari e ai piani didattici, fornisce attività di orientamento ai potenziali interessati attraverso l'Ufficio Dipartimentale per la didattica, il Coordinatore e i tutor del CdS. Inoltre, i progetti di Alternanza Scuola-Lavoro permettono agli studenti delle Scuole superiori, i quali vengono inseriti per un breve periodo di tempo in un contesto universitario, di autovalutare la propria preparazione e di prendere un primo contatto con la vita universitaria sia nella sua componente didattica che in quella di ricerca. In allegato le convenzioni stipulate dal Dipartimento per l'a.a. 2018-2019. 4. Aggiornamento della pagina web del Dipartimento, sezione Orientagraria, con inserimento di un documento in pdf che sintetizza il profilo formativo, le competenze acquisite e gli sbocchi occupazionali. L'attività di orientamento in ingresso per il 2018 ha visto la partecipazione ad iniziative organizzate dall'Ateneo, Centro di Ateneo per l'Orientamento, la Formazione e la Teledidattica (informazioni specifiche sono consultabili presso il link https://www.unina.it/didattica/servizi/orientamento). Tra le iniziative svolte sono da segnalare: - Open Day 2018, evento organizzato nelle strutture del Complesso di Monte Sant'Angelo e che ha visto la partecipazione di oltre 1.200 studenti della scuola secondaria di secondo grado e di molti loro docenti. Nel corso della manifestazione sono stati illustrati il percorso formativo del Corso di Laurea e i possibili sbocchi occupazionali, e sono stati organizzati laboratori didattici interattivi su alcune discipline caratterizzanti il Corso stesso. - Salone dello studente 2018 , Partecipazione e invito al workshop con gli studenti . - Adesione al progetto "La prima lezione di", proposto dal Centro di Ateneo e l'associazione studentesca AESEF (Associazione Europea Studente &Friends). - Salone Internazionale dei Giovani, 1 e 2 marzo 2018, presso la Stazione Marittima di Napoli. - UNIVExpo 2018, 11 e 12 ottobre 2018. - ORIENTASUD 2018, 6 - 8 Novembre presso la Mostra d'Oltremare di Napoli. - TUTTO PIZZA EXPO 20 - 22 MAGGIO 2019 . Stand istituzionale con partecipazione a seminari da parte di Docenti del Dipartimento. In tutti gli eventi il Dipartimento ha partecipato con il proprio stand istituzionale e con interventi multimediali finalizzati a presentare l'offerta formativa. Di norma sono intervenuti docenti del Dipartimento, personale dell'Ufficio dipartimentale per la didattica e studenti part-time afferenti al Dipartimento. Il corso di studio, oltre ad avere una pagina web nella quale sono reperibili le informazioni aggiornate essenziali relative alle modalità di accesso, ai calendari e ai piani didattici, fornisce attività di orientamento ai potenziali interessati attraverso l'Ufficio Dipartimentale per la didattica, il Coordinatore e i tutor del CdS.

  • Prova finale:

    La prova finale consiste nella discussione di una tesi scritta e redatta sulla base di dati originali ottenuti a seguito di attività sperimentale, anche interdisciplinare, di elevato livello scientifico, svolta sotto la guida di uno o più relatori, anche internazionali. La tesi può anche essere redatta in lingua inglese. In tal caso ad essa deve essere allegato un estratto in lingua italiana. La valutazione conclusiva, espressa in centodecimi, sarà determinata dalla Commissione di Laurea sulla base del curriculum scolastico dello studente, la qualità della tesi e la capacità espositiva dei risultati scientifici ottenuti.

  • Servizi Aggiuntivi:
  • Per approfondimenti: