Economia aziendale

  • Classe di Laurea: L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale
  • Tipo di corso: Triennale
  • Area didattica: Economia
  • Scuola: Scuola delle Scienze Umane e Sociali
  • Dipartimento: Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni
  • Durata: 3 anni
  • Accesso al Corso: Libero
  • Coordinatore: Prof. Mauro SCIARELLI
  • Sito Web: www.demi.unina.it/didattica/corsi-di-laurea/lauree-triennali/1484097-economia-aziendale/
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Economia
  • Sportello di Orientamento:
    • Sede: Via Cintia, 26 - Edificio Centri Comuni - Complesso Universitario Monte S.Angelo
    • Telefono: 081-675227
    • Fax: 081-675123
    • e-mail: orienta.demi@unina.it
    • Referente scientifico: Prof.ssa Valentina DELLA CORTE
    • Referente amministrativo: Dott.ssa Filomena EGIZIO
  • Rappresentanti degli Studenti:
    • Andrea Ambrosini
    • Michele Coppola
    • Maurizio De Rosa
    • Giovanni Pellegrino
    • Pietro Rianna
    • Stefano Romano
    • Vincenzo Squillante
  • Obiettivi specifici:

    Gli obiettivi formativi specifici del corso consistono nel dotare lo studente di ampie conoscenze di base nel campo dell'Economia Aziendale. La figura professionale in uscita dal Corso di laurea triennale è stata progettata in coerenza con le caratteristiche del mercato del lavoro; quest'ultimo risulta connotato da processi di inserimento lavorativo di tipo graduale e flessibile, nonché da un contesto imprenditoriale spesso fortemente frammentato e contraddistinto dalla prevalenza di aziende di dimensione medio-piccola. Per massimizzare l'utilità della formazione del laureato triennale in Economia Aziendale rispetto alle prospettive lavorative future, si ritiene fondamentale una preparazione caratterizzata da un solido impianto teorico/applicativo a vocazione multidisciplinare, precisamente in ambito aziendale, statistico-matematico, economico e giuridico. Essenziali per la formazione del laureato triennale sono le conoscenze della strumentazione di base economico-aziendale, con riferimento ad un ampio ventaglio di aree funzionali (ad esempio: accounting, operations, marketing, organizzazione), e di settori di attività economica (manifatturiero, commerciale, agricolo, servizi, aziende di credito, settore pubblico), anche mediante il trasferimento delle metodologie e delle tecniche collegate, ad esempio, all'analisi di bilancio, alla contabilità, alla strategia d'impresa, alla gestione d'impresa, allo studio del mercato, alla progettazione dei sistemi organizzativi. Concorrono, altresì, alla formazione dello studente del corso di laurea in Economia Aziendale la conoscenza del complesso organico delle fonti giuridiche disciplinanti soprattutto i rapporti economici in cui si sviluppa l'attività d'impresa, nonché gli strumenti di ambito matematico-statistico. Il laureato in Economia Aziendale, alla fine del suo percorso triennale, sarà dotato di sufficiente padronanza degli strumenti in uso nel mondo delle aziende private e pubbliche. Il percorso di studi punta, dunque, nel complesso, a favorire l'acquisizione di competenze collegate all'utilizzo di strumenti analitici e concettuali per l'interpretazione e la soluzione di problemi gestionali, nonché a facilitare l'apprendimento delle tecniche di gestione e delle analisi quantitative da impiegare nelle principali aree aziendali, e ad incoraggiare lo sviluppo di competenze relazionali e manageriali, con una particolare attenzione alla specificità imprenditoriale del territorio su cui l'Ateneo è insediato. Il corso di laurea offre, inoltre, l'opportunità di integrare conoscenze linguistiche e informatiche strumentali alla gestione d'impresa, favorendo l'apertura internazionale anche attraverso scambi internazionali con Atenei di paesi dell'Unione europea. L'attività didattica è articolata in tre anni, ciascuno dei quali è suddiviso in quattro bimestri. Nei primi due anni sono ritenuti imprescindibili insegnamenti di base e caratterizzanti in ambito aziendalistico (Ragioneria ed Economia Aziendale, Economia e gestione delle imprese, Organizzazione aziendale), in ambito economico (microeconomia e macroeconomia), in ambito giuridico (Istituzioni di diritto privato e Diritto Commerciale), in ambito matematico-statistico (Metodi matematici, Statistica). L'attività didattica prevede la partecipazione degli studenti a lezioni, seminari, laboratori ed, eventualmente, attività formative a carattere pratico. Nel terzo anno del corso si offre allo studente più di una scelta tra insegnamenti alternativi, assecondando maggiormente gli interessi specifici, attitudini ed esigenze dettate dalle proprie prospettive occupazionali. Infatti, in ambito giuridico è posto in alternativa il Diritto del lavoro con il Diritto tributario; in ambito aziendalistico è posta un'ampia scelta tra insegnamenti che spaziano dalla Programmazione e controllo di gestione alla Revisione aziendale, dalla Gestione della produzione e della logistica alla Gestione dei mercati internazionali, nonché all'Analisi finanziaria delle aziende. Inoltre, è proposto l'insegnamento di Economia degli intermediari finanziari in alternativa al Diritto pubblico e ritenute indispensabili le competenze linguistiche (Lingua inglese). Anche relativamente alle ulteriori attività formative è rimessa la scelta allo studente sulle modalità di acquisizione: abilità informatiche e telematiche; ulteriori conoscenze linguistiche, tirocini formativi e di orientamento.

  • Il corso di studio in breve:

    Il corso di Laurea triennale in Economia Aziendale (CLEA) si prefigge l'obiettivo di formare laureati dalla preparazione diversificata e professionalizzante nelle aree disciplinari di matrice economica, aziendale, giuridica, quantitativa, e che siano in grado di agire all'interno di strutture organizzative in cui saranno inseriti, contribuendo con autonomia di giudizio e spirito critico all'applicazione di strumenti teorici ed operativi. Il corso di laurea punta ad integrare in una cornice multidisciplinare i saperi collegati alle proprie aree culturali di riferimento e rappresenta un fondamentale punto di partenza sia per l'ingresso nel mondo del lavoro nell'ambito delle professioni di area aziendale, sia per la prosecuzione degli studi rispetto alla laurea magistrale in economia aziendale. Il percorso di studi punta nel complesso a favorire l'acquisizione di competenze collegate all'utilizzo di strumenti analitici e concettuali per l'interpretazione e la soluzione di problemi gestionali, nonché a facilitare l'apprendimento delle tecniche di gestione e delle analisi quantitative da impiegare nelle principali aree aziendali, e ad incoraggiare lo sviluppo di competenze relazionali e manageriali con una particolare attenzione alla specificità del territorio su cui l'Ateneo è insediato. Gli sbocchi occupazionali previsti dal corso di laurea sono riferiti prevalentemente a figure professionali, manageriali e di consulenza impiegabili nell'ambito dei molteplici aspetti della realtà aziendale.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Le conoscenze richieste per l'accesso sono quelle relative alle discipline umanistiche, sociali, logiche e quantitative così come normalmente conseguite con il diploma di scuola media superiore. In particolare è sufficiente una solida base culturale di carattere generale unita sia alla capacità di analisi dei problemi concreti sia all'attitudine al ragionamento astratto. Gli immatricolandi dovranno svolgere una prova di valutazione, il cui esito non è vincolante ai fini dell'iscrizione, finalizzata a fornire indicazioni generali sulle attitudini dello studente ad intraprendere gli studi prescelti e sullo stato delle conoscenze di base richieste. Agli studenti che nella prova di valutazione non raggiungono un livello adeguato di conoscenze negli ambiti richiesti, possono essere attribuiti Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA). Le modalità di svolgimento della prova, l'attribuzione di eventuali Obblighi Formativi Aggiuntivi e le modalità per colmare tali OFA sono specificate nelle modalità di ammissione di cui al Regolamento didattico.

  • Orientamento in ingresso:

    La Commissione Orientamento in Entrata, sotto il coordinamento della Prof.ssa Valentina della Corte e con il contributo dei componenti, ha svolto le seguenti attività: a. Il Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni (DEMI) ha presentato il CdS nell'ambito di un Open day, rivolto agli studenti delle scuole superiori, con la presenza del corpo docente e di laureati in Economia che hanno presentato la propria esperienza lavorativa di successo. L'iniziativa, che è ormai un evento fisso e ricorrente, si è tenuto l'8 febbraio 2018, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali, ha visto la partecipazione di oltre 50 istituti scolastici del territorio e di oltre 1500 studenti, cui è stata rivolta la presentazione dell'offerta formativa e che hanno potuto partecipare ad attività di laboratorio svolto nelle aule da parte di docenti del Corso di Studio. L'Open Day rappresenta un'occasione per far conoscere e approfondire l'offerta formativa, i servizi ed i benefici erogati dal Dipartimento, nonché le opportunità offerte dalle associazioni studentesche attive nel complesso. L'Open Day è uno strumento per permettere ai giovani studenti campani di effettuare una scelta universitaria consapevole, responsabile ed autonoma, con un conseguente migliore inserimento all'interno del corso di Studi. Durante l'Open Day gli studenti possono: Venire a conoscenza dell'offerta didattica del dipartimento; Assistere a laboratori didattici dedicati; Visitare le strutture del dipartimento b. Incontri presso le scuole (circa 20 scuole superiori del territorio in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche), per una media di circa 60 studenti per scuola. c. Incontri con i referenti delle scuole, sia in occasione dell'Open Day (una sessione pomeridiana è stata dedicata all'incontro tra docenti dei Corsi di Studio ed i docenti che hanno accompagnato gli studenti all'Open Day, per fornire informazioni aggiuntive sull'offerta didattica, sul processo di selezione per l'ingresso, sui profili formativi e su aspetti amministrativi). Altri incontri individuali sono stati organizzati con i referenti degli istituti scolastici per progetti ed iniziative di orientamento. d. Progetto Talent Scout, che è un concorso aperto a tutti gli istituti che, nell'anno precedente, hanno partecipato all'Open Day. Tramite una call gli istituti individuano un numero limitato di studenti brillanti appena iscritti al IV anno e interessati ad iscriversi ai Corsi di Studio del Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni. Gli studenti selezionati possono accedere ad un percorso di orientamento personalizzato che permetterà loro di: assistere ad alcune lezioni universitarie; essere affiancati nella preparazione al test d'ingresso; partecipare ad un'attività di Business Game in competizione fra di loro. Quest'anno hanno partecipato 50 studenti. e. 12 Progetti di alternanza Scuola Lavoro con altrettanti Istituti scolastici, tra quelli già completati e quelli già calendarizzati, per 40 ore ciascuno, con una media di 35 studenti. L'alternanza Scuola-Lavoro è un'esperienza formativa innovativa che ha lo scopo di orientare le aspirazioni degli studenti delle scuole superiori verso le discipline economico-aziendali permettendo loro di confrontarsi con la didattica ed i processi di apprendimento universitari. Tale iniziativa è realizzata in collaborazione con le aziende e con delegato dell'ODCEC di Napoli. Tutte le informazioni sull'orientamento in entrata sono pubblicate sul sito del DEMI all'indirizzo: http://www.demi.unina.it/orientamento-in-entrata

  • Prova finale:

    La prova finale per il conseguimento della Laurea, in conformità al Regolamento Didattico di Ateneo, consta di un colloquio, eventualmente sulla base di un elaborato, quale completamento del percorso formativo dello studente. Il colloquio è svolto nell'ottica di una marcata valorizzazione delle esperienze di apprendimento maturate durante i singoli corsi di insegnamento. Lo sforzo è, infatti, quello di un maggiore coinvolgimento degli studenti nell'applicazione di strumenti teorici ed operativi nella preparazione della prova finale. Preparazione che viene intesa come fase di organizzazione e di raccordo interdisciplinare di elementi acquisiti in una delle attività formative curriculari (insegnamenti) che hanno già utilizzato modalità didattiche varie quali casi di studio, project work, esercitazioni etc.

  • Servizi Aggiuntivi:
    • Biblioteca Centrale Facoltà di Economia: Complesso Universitario Monte S. Angelo, Napoli
    • Biblioteche di Dipartimento
    • Aule Multimediali: Complesso Universitario di Monte S.Angelo, Centri Comuni, (p. 2)