Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione

  • Classe di Laurea: L-16 Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione
  • Tipo di corso: Triennale
  • Area didattica: Scienze Politiche
  • Scuola: Scuola delle Scienze Umane e Sociali
  • Dipartimento: Dipartimento di Scienze Politiche
  • Durata: 3 anni
  • Accesso al Corso: Libero con Test Unico Nazionale obbligatorio
  • Coordinatore: Prof. Paolo RICCI
  • Sito Web: www.scienzepolitiche.unina.it
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Scienze Politiche
  • Sportello di Orientamento:
  • Rappresentanti degli Studenti:
    • Agostino Conte
    • Rosa Maiello
    • Aldo Mormone
    • Maria Concetta Salierno
  • Obiettivi specifici:

    La struttura del Corso di Studi è finalizzata, da un lato, allo studio del funzionamento dello Stato in tutte le sue articolazioni pubbliche e private – alla luce dei modelli di gestione più moderni, ispirati al risultato (goal oriented) e non solo al rispetto delle regole (rule oriented) – volte a ad assicurare e a rendere finanziariamente sostenibile l'intervento pubblico per la cura di un numero sempre maggiore di bisogni ed esigenze della società civile. Dall'altro lato, allo studio delle organizzazioni private - nella loro più vasta accezione di imprese industriali, associazioni, fondazioni, imprese sociali, enti non profit, società, banche, assicurazioni etc. – che occupano uno spazio sempre crescente nella vita dei cittadini. Il Corso offre le conoscenze di metodo e di contenuto per la formazione giuridica, politico-istituzionale ed economica dei managers della Pubblica Amministrazione, centrale e periferica, nonché delle imprese pubbliche e private. Il corso offre una solida preparazione di base in molte delle discipline richieste nei concorsi pubblici e nelle prove selettive presso le imprese: diritto, economia, economia ed organizzazione aziendale, statistica, storia, scienza politica, sociologia, e lingue straniere. Lo studio di tali discipline è concepito sia attraverso il corso di insegnamento tradizionale, sia attraverso seminari di approfondimento ed esercitazioni, utilizzo di biblioteche e di laboratori informatici, nonché per le "cosiddette ulteriori conoscenze linguistiche" mediante la frequentazione del Centro Linguistico di Ateneo. l Corso consente, in tal modo, sia di affrontare direttamente il mercato del lavoro, con un adeguato bagaglio di strumenti e conoscenze, sia di perfezionare ulteriormente questi ultimi iscrivendosi ad una laurea magistrale.

  • Il corso di studio in breve:

    Il Corso di Studi (CdS) presenta un'offerta didattica ampia e interdisciplinare, in grado di rispondere alle principali esigenze culturali, formative e cognitive di chi intende operare nel campo delle organizzazioni complesse, sia pubbliche sia private. Gli studenti possono godere di esperienze di stage e di tirocinio formativo presso enti, aziende e organizzazioni no profit, nonché soggiorni di studio presso Università straniere. Il CdS consente a ciascun studente una stimolante e aggiornata preparazione di base utile per diverse figure professionali. La preparazione, infatti, tiene conto delle capacità e delle abilità generalmente richieste: a) nei concorsi pubblici previsti dalle pubbliche amministrazioni; b) nella gestione del personale delle imprese; c) per l'esercizio della professione di consulente del lavoro. I laureati, al termine del ciclo di studi, risultano quindi dotati di conoscenze e competenze di metodo e di contenuto all'insegna di una rinnovata esigenza, italiana ed europea, di figure lavorative che siano in grado di operare nel campo delle amministrazioni pubbliche e, in generale, delle organizzazioni complesse, sia quelle orientate al profitto sia quelle orientate alla diretta ed esclusiva soddisfazione di bisogni umani e sociali, in un'ottica di una compiuta e coerente interdisciplinarietà, interdisciplinarietà che spazia concretamente e utilmente dalla formazione giuridica, storica e politologica a quella quantitativa ed economico-aziendale. Il già significativo inserimento nell'attuale mercato del lavoro perseguito dal CdS, trova un naturale completamento nei corsi di laurea magistrale della classe LM-63, Scienza della Pubblica Amministrazione.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Per l'accesso al Corso di Studi, ai sensi dei comma 1 e 2 dell'art. 11 del RDA ed in aggiunta al titolo di studio previsto dalla normativa vigente, sono necessari il possesso o l'acquisizione di un'adeguata preparazione iniziale che, per il corso di Studi in Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione, si concretizza nella valutazione delle capacità di argomentazione e di partecipazione ai profili formativi proposti. Gli immatricolandi dovranno svolgere una prova di valutazione, il cui esito non è vincolante ai fini dell'iscrizione, finalizzata a fornire indicazioni generali sulla attitudini dello studente ad intraprendere gli studi prescelti e sullo stato delle conoscenze di base richieste. Per colmare eventuali lacune manifestate a seguito della prova di cui al comma precedente, il Consiglio predispone attività didattiche integrative.

  • Orientamento in ingresso:

    Il corso di studio è sostenuto da una serie di strutture e specifiche azioni volte ad assicurare, qualitativamente e quantitativamente, l'interesse degli studenti delle scuole superiori e la domanda di iscrizioni. Oltre ai supporti informativi e logistici forniti dal Softel (il Centro di Orientamento, Formazione e teledidattica di Ateneo), il Dipartimento cui il Corso fa capo è dotato di un centro d'Orientamento aperto quotidianamente, che garantisce le funzioni di ingresso, itinere ed uscita dell'Orientamento, attraverso il supporto di risorse informative, databases centrali e di Dipartimento, connessione con i principali progetti di Ateneo nel settore Orientamento (Almalaurea, Fixo, Joblaureati, Sportello Tirocini, etc). Il servizio Orientamento di Dipartimento ha costruito da diversi anni un database delle scuole campane, aggiornato regolarmente, che costituisce la base della programmazione degli incontri di Orientamento sia presso le scuole sia presso la sede del Dipartimento che ogni primavera, tra marzo e maggio, i docenti e ricercatori di Dipartimento assicurano, utilizzando materiale all'uopo predisposto, in formato cartaceo o digitale. Dall'anno accademico 2011/2012 il Dipartimento aderisce al Test unico nazionale dei Corsi di laurea in Scienze Politiche, non obbligatorio e per fini di autorientamento. A partire dall'a.a. 2015-16 è stata rinnovata la principale manifestazione dipartimentale di orientamento in ingresso (OrientiAmo) diretta a presentare in maniera analitica l'offerta didattica del dipartimento, mostrando anche gli ambienti e le diverse strutture disponibili (aule, sale studio, laboratori, ecc.) nonché l'organizzazione didattica. L'iniziativa registra ogni anno la partecipazione di numerosi studenti di circa 30 scuole secondarie di secondo grado (si veda l'allegato), che hanno avuto accesso alle strutture, assistito alle lezioni e partecipato alla presentazione dei corsi di studio. La formula adottata è molto innovativa perché consente agli studenti delle scuole superiori di immergersi nelle attività tipiche del dipartimento e di confrontarsi personalmente con docenti e colleghi più avanti negli studi.

  • Prova finale:

    L'esame finale di laurea consiste nella discussione orale di una relazione scritta in lingua italiana o straniera, svolta sotto la guida di un relatore indicato tra i docenti del Dipartimento. La discussione orale è svolta dinanzi ad un'apposita Commissione di Laurea come previsto dal regolamento didattico del CdS e dalle vigenti disposizioni di Ateneo.

  • Servizi Aggiuntivi:
    • Biblioteca Facoltà di Scienze Politiche "G. Cuomo": via Rodinò, 22 Napoli sito web: biblioteca.scienzepolitiche.unina.it
    • Biblioteche di Dipartimento: Scienze dello Stato Scienze internazionalistiche e studi sul sistema politico ed istituzionale europeo, (Sezione Finanza pubblica e Sezione Storia del diritto), Teoria economica ed applicazioni