Scienze storiche - Codice corso N68

  • Classe di Laurea: LM-84 Scienze storiche
  • Tipo di corso: Magistrale
  • Area didattica: Studi umanistici
  • Scuola: Scuola delle Scienze Umane e Sociali
  • Dipartimento: Dipartimento di Studi Umanistici
  • Durata: 2 anni
  • Accesso al Corso: Laurea di 1° livello
  • Coordinatore: Prof. Francesco SENATORE (Decorrenza 1/03/2018 – 1/07/2021)
  • Sito Web: studiumanistici.dip.unina.it/2013/05/03/scienze-storiche
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Studi Umanistici
  • Sportello di Orientamento:
    • Sede: Via Porta di Massa,1 - 80133 Napoli
    • Telefono: 081-2535523
    • Referente: Commissione
  • Obiettivi specifici:

    Le lauree triennali che danno accesso al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Storiche sono una Laurea triennale in Storia conseguita in qualsiasi Universita italiana e le Lauree triennali in Filosofia, Lettere classiche, Lettere moderne, Archeologia e Storia delle arti conseguite nell'Universita Federico II di Napoli.Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze storiche si propone di formare dei laureati attraverso la conoscenza approfondita delle principali aree di studio della storia medievale, moderna e contemporanea, articolata secondo un ampio spettro tematico e problematico capace di rendere lo studente pienamente consapevole della complessita e varieta dei percorsi storici delle societa umane, nonche della molteplicita di letture e approcci offerti dalle scienze storiche. Tale conoscenza si accompagna all'acquisizione da parte dello studente di competenze nel campo della metodologia della ricerca storica, dell'utilizzo critico delle fonti, del confronto tra modelli interpretativi e orientamenti storiografici, della capacita di sperimentare approcci innovatori, di dialogare proficuamente con le scienze sociali, di interagire con il dibattito scientifico internazionale. Obiettivo finale e quello di creare attraverso questo percorso di studio figure dotate delle competenze utili ad espletare efficacemente le funzioni richieste da un vasto raggio di attivita, nei campi della ricerca, dell' insegnamento , della conservazione dei beni culturali, dell'editoria, della pubblica amministrazione, della scrittura creativa tanto di carattere umanistico quanto di carattere tecnico ( codifiche ISTAT : 2.5.3.4.1; 2.5.3.4.3 ; 2.5.4.1.1 ; 2.5.4.1.2 ; 2.5.4.1.3 ; 2.5.4.1.4 ; 2.5.4.5.1 ; 2.5.4.5.2 ; 2.5.4.5.3 ).
    Condivisa da tutti i docenti e stata la scelta di preservare il carattere unitario di un Corso di Laurea Magistrale che presenta una grande ricchezza di offerta formativa e una grande varieta di competenze specialistiche. Per questo motivo il Corso si articola in due curricula - medievale e rinascimentale, moderno e contemporaneo - volti a offrire agli studenti una formazione specialistica nei diversi settori della ricerca storica, indispensabile tanto per prepararli ad affrontare le eventuali tappe successive del percorso formativo superiore (corsi di perfezionamento, master, dottorati), quanto per attrezzarli ad affrontare prove e valutazioni connesse alla ricerca di sbocchi occupazionali. Tale articolazione in curricula comporta la presenza di intervalli di crediti, sia nell'ambito delle attivita caratterizzanti che nell'ambito delle attivita affini o integrative: in entrambi i casi l'intervallo e di 12 crediti. Esso e motivato dalla necessita di attribuire maggior spazio alle attivita caratterizzanti (in particolare ad attivita dell'ambito disciplinare 'storia generale ed europea') nel percorso moderno e contemporaneo (nel quale sono assegnati 72 CFU alle attivita caratterizzanti, invece dei 60 CFU previsti per il curriculum medievale e rinascimentale), al fine di consentire agli studenti di acquisire una solida e articolata preparazione sia in campo modernistico che contemporaneistico.
    La scelta di tenere insieme, in un unico curriculum, storia moderna e storia contemporanea e fortemente sentita e condivisa dai docenti del Corso di Laurea, e ha saldo fondamento nell'approccio scientifico di entrambe le discipline.
    Per il raggiungimento degli obiettivi sopra descritti gli studenti seguiranno il Piano degli Studi di seguito riportato ( cfr. Link).

  • Il corso di studio in breve:

    Il corso di laurea magistrale in Scienze Storiche (LM-84) e volto a fornire una conoscenza approfondita della storia politico-istituzionale, economica, culturale e religiosa dal Medioevo all'attualita. L'area di interesse e estesa a tutto il mondo, pur essendo maggiormente rappresentata la storia europea, ma con aperture significative alla storia internazionale, alla storia globale, alla storia dell'ambiente, alla storia di genere.
    Nell'ambito di differenti curricula ben integrati tra loro, lo studente si costruisce autonomamente il suo percorso, perche quasi sempre puo scegliere liberamente fra due, tre, persino quattro insegnamenti. Al termine del biennio egli acquisisce avanzate competenze nella metodologia della ricerca storica, nella storia della storiografia, delle istituzioni e del pensiero politico, nella ricerca bibliografica, nel reperimento, l'analisi e l'utilizzo critico delle fonti. La sua formazione e arricchita da studi di caso, affrontati in alcuni corsi a carattere seminariale (con produzione di elaborati scritti e relazioni orali) e da solide competenze specifiche (ad esempio in archeologia, archivistica, bibliografia e biblioteconomia, istituzioni militari, paleografia e diplomatica, storia dell'editoria). La tesi di laurea e spesso fondata su fonti inedite.
    La laurea in Scienze storiche apre a diversi sbocchi professionali, con funzioni di responsabilita, nell'amministrazione pubblica (archivi, biblioteche, centri di ricerca); nei settori dei servizi culturali e del recupero di attivita, tradizioni e identita locali; nell'industria culturale (editoria, redazioni).
    La laurea in Scienze storiche da accesso, se sono stati acquisiti i crediti previsti dalla legislazione vigente, alle prove di ammissione per i percorsi di formazione per l'insegnamento secondario in tre classi di insegnamento (A-19 Filosofia e storia, A-12 Materie letterarie; A-22 Italiano, storia e geografia). Per questo motivo l'offerta formativa comprende esami come Didattica della storia, Letteratura latina, Linguistica generale.   

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Per l'ammissione al Corso di laurea sono richieste: 1. una sufficiente preparazione scolastica nelle discipline di base della cultura umanistica e, in particolare, della storia; 2. la capacità di elaborare, sia in forma orale sia in forma scritta, argomentazioni coerenti e lessicalmente appropriate. Gli immatricolandi dovranno svolgere, eventualmente anche per via telematica, una prova di valutazione, il cui esito non è vincolante ai fini dell'iscrizione, finalizzata a fornire indicazioni generali sulle attitudini dello studente a intraprendere gli studi prescelti e sullo stato delle conoscenze di base richieste. Le modalità di svolgimento della prova e le modalità previste per colmare eventuali lacune sono specificate nel regolamento didattico.

  • Orientamento in ingresso:

    Si occupano dell'orientamento in ingresso la Commissione di Orientamento del CdS (ampliata a quattro membri nel 2018) e la Commissione di Orientamento del Dipartimento di studi umanistici (istituita nel 2015), di cui fa parte il prof. Pasquale Palmieri. Quest'ultima si occupa di
    - organizzare annualmente giornate di porte aperte per gli studenti delle scuole superiori;
    - organizzare presentazioni del dipartimento presso le scuole superiori che ne fanno richiesta;
    - ideare e stampare opuscoli informativi sui corsi di laurea del dipartimento;
    - ideare e aggiornare la sezione orientamento del sito del dipartimento, che contiene anche FAQ (http://studiumanistici.dip.unina.it/orientamento/);
    - inviare delegati alle giornate di orientamento organizzare a livello regionale da enti esterni

    Il 10 giugno 2019 e stato organizzato per la prima volta un incontro di orientamento rivolto agli studenti delle triennali interessati esclusivamente al CdS in Scienze storiche.
    Nel 2020, a causa dei provvedimenti restrittivi conseguenti alla pandemia del nuovo Coronavirus, le attivita di orientamento in entrata sono state organizzate su piattaforme digitali:
    - nel mese di maggio 2020 un breve video con la presentazione del corso da parte del coordinatore e stato caricato sulle pagine del sito http://www.orientamento.unina.it
    - il 24 giugno 2020 il CdS ha presentato, sulla piattaforma Microsoft Teams, la propria offerta formativa nell'ambito della giornata di orientamento alle lauree magistrali organizzata dalla Commissione Orientamento del DSU.

    La Commissione Orientamento del CdS, presieduta dal coordinatore, svolge continuativamente in via ordinaria la propria attivita, sia via mail che con incontri personali (a distanza da marzo 2020). Il coordinatore risponde alle mail immediatamente, al piu tardi entro 48 ore, nel caso in cui abbia necessita di acquisire informazioni dalla segreteria studenti o di consultare gli altri membri della commissione.

    All'interno dell'Ateneo e presente un Servizio di Orientamento: http://www.orientamento.unina.it

  • Prova finale:

    La prova finale per il conseguimento della Laurea Magistrale in Scienze storiche consistera nella discussione pubblica di una dissertazione scritta, elaborata dallo studente sotto la guida del relatore, vertente su una tematica congrua con uno dei settori scientifico-disciplinari caratterizzanti, affini o integrativi, e comunque coerente con gli obiettivi formativi della laurea. La dissertazione dovra essere frutto di una attivita di ricerca svolta con ampia consapevolezza metodologica e critica, nella quale l'utilizzo di fonti primarie dovra essere accompagnato da una estesa conoscenza della letteratura secondaria relativa all'argomento prescelto, tanto in lingua italiana quanto - ove necessario - in altre lingue dell'Unione Europea. Dopo la presentazione del relatore, lo studente esporra pubblicamente contenuti e caratteristiche della propria tesi; seguira un intervento del correlatore, la replica dello studente, eventuale ulteriore dibattito. La Commissione giudicatrice per la prova finale, composta da non meno di sette membri scelti tra i professori e i ricercatori, di cui almeno quattro professori di ruolo, esprimera la propria votazione in centodecimi. Il voto minimo per il superamento della prova e sessantasei centodecimi. La Commissione potra, se unanime, attribuire al candidato la laurea con lode. Per accedere alla prova finale lo studente deve avere acquisito il numero di crediti universitari previsti dal regolamento didattico, meno quelli assegnati per la prova finale.