Ingegneria Edile

  • Classe di Laurea: L-23 Scienze e tecniche dell'edilizia
  • Tipo di corso: Triennale
  • Area didattica: Ingegneria
  • Scuola: Scuola Politecnica e delle Scienze di Base
  • Dipartimento: Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale
  • Durata: 3 anni
  • Accesso al Corso: Libero con obblighi formativi aggiuntivi in base al risultato del test di orientamento obbligatorio
  • Coordinatore: Prof. Pierpaolo D'AGOSTINO
  • Sito Web: www.dicea.unina.it/corso.php?id=4
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Ingegneria
  • Sportello di Orientamento:
  • Rappresentanti degli Studenti:
    • Antonio Caiazzo
    • Elena De Concilio
    • Giuseppe Fusco
    • Giorgio Varchetta
  • Obiettivi specifici:

    I laureati in Ingegneria Edile devono:: padroneggiare adeguatamente gli aspetti analitici e conoscitivi relativi agli ambiti disciplinari del corso di studio seguito ; conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi relativi agli ambiti disciplinari del corso di studio seguito ed essere in grado di utilizzarne gli specifici metodi, tecniche e strumenti; conoscere adeguatamente gli aspetti riguardanti la fattibilità tecnica ed economica, il calcolo dei costi e il processo di produzione e di realizzazione dei manufatti edilizi e delle trasformazioni ambientali; essere capaci di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, in almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano. Le competenze linguistiche acquisite sono richieste tra i requisiti di accesso alla laurea magistrale. Essi saranno in possesso di competenze idonee a svolgere attività professionali in diversi campi, concorrendo alle attività di progettazione e attuazione degli interventi di organizzazione e trasformazione dell'ambiente costruito alle varie scale, l'analisi del rischio in ambito edilizio, la gestione della sicurezza in fase di prevenzione e di emergenza, sia nella libera professione che nelle imprese manifatturiere o di servizi nelle amministrazioni pubbliche. Potranno esercitare tali competenze presso enti, aziende pubbliche e private, società di progettazione, industrie di settore e imprese di costruzione, oltre che nella libera professione e nelle attività di consulenza. Più specificamente il Corso di Studio è organizzato per la formazione di figure professionali in grado di: - conoscere e comprendere i caratteri tipologici, funzionali, strutturali e tecnologici di un organismo edilizio nelle sue componenti materiali e costruttive, in rapporto al contesto fisico-ambientale, socio-economico e produttivo; - conoscere e comprendere un organismo edilizio, in rapporto alle sue origini e successive trasformazioni ed al contesto insediativo di appartenenza, e di rilevarlo analizzando le caratteristiche dei materiali che lo compongono, le fasi e le tecniche storiche della sua costruzione e il regime statico delle strutture; - conoscere e comprendere gli aspetti dell'ingegneria della sicurezza e della protezione delle costruzioni edili, in rapporto alle relative attività di prevenzione e di gestione; -conoscere e comprendere glia aspetti relativi alla valutazione economica del patrimonio edilizio; -conoscere e comprendere gli aspetti relativi alla organizzazione e gestione del cantiere edile. Le attività di base sono proprie della formazione dell'ingegnere, con attenzione agli aspetti del linguaggio matematico e grafico-descrittivo Le attività caratterizzanti sono accolte nei tre ambiti disciplinari previsti per la Classe 23. Le attività affini e integrative, per 18 CFU, consentono adeguati margini di flessibilità per una ulteriore caratterizzazione del percorso formativo. Quest'ultimo è così articolato : nel primo anno e per una parte del secondo sono erogate le materie di base atte a conseguire capacità metodologiche e linguaggio scientifico nel campo matematico, fisico e del disegno, nonché conoscenze relative alla geologia applicata; nel secondo anno sono fornite le conoscenze essenziali di scienza delle costruzioni, di elemento costruttivi e impiantistici e di idraulica urbana; nel terzo anno sono fornite conoscenze e acquisite competenze più applicative e professionalizzanti dell'Ingegneria Edile. Attraverso un accorto utilizzo dei crediti a scelta libera, per il tirocinio e la prova finale, i laureati del Corso di Laurea in Ingegneria Edile potranno uletriormente definire le proprie competenze da utilizzare nella vita lavorativa. Le modalità e gli strumenti didattici con cui i risultati di apprendimento attesi vengono conseguiti sono lezioni ed esercitazioni in aula, attività di laboratorio, visite tecniche, stages presso aziende, enti pubblici, studi e società di ingegneria.

  • Il corso di studio in breve:

    Il Corso si propone di formare la figura professionale dell'ingegnere edile, e rappresenta il primo livello di un percorso che prosegue con la laurea magistrale in Ingegneria Edile. Pur nella sua connotazione ampia e storicamente generalista, l'ingegnere edile deve sempre più confrontarsi con la conoscenza metrica e costruttiva e gli aspetti di resilienza dell'edificato esistente, con quelli prestazionali, tecnologici e tecnici (strutturali, impiantistici, di sicurezza), operativi e cantieristici, con le problematiche di sostenibilità costruttiva. padroneggiando forme espressive e tecnologie di acquisizione dati di ultima generazione. Le tematiche culturali e tecniche proprie dell' ambito edilizio e degli attuali contesti occupazionali, sostengono quindi un progetto formativo che guarda, oltre che alle competenze di base e professionalizzanti, anche alla capacità di comunicare e relazionarsi sia con i colleghi che con interlocutori esterni. Si è ritenuto di dover affidare al primo anno di CdS e ad un semestre del secondo anno l'acquisizione di quelle conoscenze che sono comuni ai percorsi di ingegneria, e che forniscono allo studente gli strumenti di base (matematica, fisica, ecc.) per affrontare proficuamente le discipline più propriamente ingegneristiche, nello specifico inerenti il settore dell'edilizia. Gli insegnamenti del secondo semestre del secondo anno e quelli del terzo anno, propri delle scienze edilizie, permettono di formare una figura qualificata con specifico riferimento agli aspetti prestazionali, tecnologici e tecnici, agli aspetti operativi e cantieristici, agli aspetti di sostenibilità tecnico - economica, al rilevamento topografico e architettonico in relazione alla protezione e alla sicurezza, alla comprensione e gestione del costruito.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Per l'accesso al Corso di Laurea in Ingegneria Edile è necessario il possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado o altro titolo acquisio all'estero e ritenuto idoneo. Per la proficua frequenza al percorso formativo è richiesta la conoscenza dei fondamenti di aritmetica e algebra,geometria, geometria analitica, funzioni, trigonometria, altre alle conoscenze digitali di base e alla padronanza della lingua italiana, parlata e scritta. E' presente un test di ammissione preliminare alle iscrizioni per tutti i Corsi di Ingegneria. Grazie ad essi l'aspirante allievo potrà valutare le proprie conoscenze, coerenti con il percorso formativo universitario. In caso di valutazione negativa, l'iscrizione è consentita con obblighi formativi aggiuntivi per sanare i quali, oltre al fondamentale impegno dello studente, sono attivate le opportune azioni di sostegno e recupero disciplinare. Gli obblighi formativi aggiuntivi devono essere soddisfatti entro il primo anno del Corso di Studi.

  • Orientamento in ingresso:

    L'attività di orientamento del Corso di Studio - articolata secondo tre azioni principali: orientamento in ingresso, orientamento in itinere ed accompagnamento al lavoro (placement) - è condotta in forma coordinata con gli altri Corsi di Studio e Dipartimenti della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base. L'attività di orientamento in ingresso si rivolge agli studenti provenienti dalle scuole secondarie di secondo grado del bacino di riferimento primario dal Corso di Studio. Essa punta a fornire informazioni sul quadro dell'offerta formativa delle diverse aree culturali attraverso la presentazione dei profili culturali e degli sbocchi professionali associati ai diversi corsi di Studio, l'organizzazione didattica, i requisiti culturali ed attitudinali (contenuti del test di ingresso, modalità di estinzione degli eventuali obblighi formativi aggiuntivi, OFA). L'attività di orientamento si sviluppa attraverso tre modalità complementari: a) incontri con la platea studentesca attraverso la partecipazione ad iniziative di orientamento coordinate a livello della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base o di Ateneo, b) incontri con classi o gruppi selezionati sia presso le sedi universitarie che presso gli Istituti scolastici, a seguito di interazioni puntuali con le dirigenze scolastiche, c) divulgazione e disseminazione delle informazioni attraverso specifiche sezioni del portale web della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base (www.scuolapsb.unina.it). Le attività di orientamento in ingresso sono state strutturate attraverso una organizzazione molto razionale ed efficiente basata su:  costituzione di un "panel" di docenti orientatori designati dai Dipartimenti afferenti alla Scuola che hanno operato in stretta cooperazione tra di loro e con la Scuola per la predisposizione di materiale informativo e per l'organizzazione complessiva delle iniziative di orientamento;  definizione di un calendario strutturato di seminari informativi dell'offerta didattica, articolata per gruppi disciplinari (Architettura, Ingegneria, Scienze MFN), sulla base di intese stabilite in forma coordinata con istituti scolastici superiori della Regione Campania;  organizzazione di una manifestazione "Porte Aperte" della durata di una settimana nel mese di febbraio, finalizzata alla presentazione dell'offerta formativa ed alla accoglienza a studenti delle scuole superiori per visite guidate e seminari interattivi nei laboratori dipartimentali.  partecipazione a manifestazioni di divulgazione scientifica (Futuro Remoto, cicli seminariali) con la finalità di promuovere la conoscenza e stimolare l'interesse nei settori di pertinenza della Scuola e dei suoi Dipartimenti. Le attività di orientamento sono state associate ad opportune azioni di "feedback" per il monitoraggio dell'efficacia delle azioni intraprese e l'individuazione di azioni correttive. Il Corso di Studio ha inoltre contribuito in forma coordinata con gli altri Corsi di Studio e Dipartimenti della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base allo sviluppo della iniziativa "Federico II nella Scuola" promossa congiuntamente dall'Ateneo e dalla Direzione Scolastica della Regione Campania. La finalità del progetto è quella di rafforzare e rendere sistematiche le azioni congiunte di orientamento informativo e formativo tra i Corsi di studio dell'Ateneo e gli Istituti Scolastici Superiori attraverso il lavoro di gruppi paritetici di docenti universitari e di insegnanti si scuola superiore articolati in ambiti disciplinari. I risultati ottenuti nell'ambito del progetto sono diffusi in giornate di studio e in documenti di lavoro sui temi dell'orientamento agli studi universitari con la partecipazione di Dirigenti Scolastici e Referenti all'Orientamento di numerosi Istituti Scolastici Superiori della Regione.

  • Prova finale:

    La Laurea in Ingegneria Edile si consegue dopo aver superato una prova finale consistente nella discussione di un elaborato scritto e/o grafico, eseguito dallo studente sotto la guida di un relatore/tutor. Per lo svolgimento dell' elaborato di laurea il laureando potrà anche avvalersi di attività di tirocinio presso strutture pubbliche o private e di attività di laboratorio svolte presso strutture universitarie o private. A tale proposito è stato avviata una offerta di tirocini intra ed extramoenia su tematiche cogenti nel mondo delle costruzioni (ad esempio gestione dati, BIM).

  • Servizi Aggiuntivi:

    - Biblioteche di Facoltà: P.le Tecchio, 80; via Claudio, 21; via Nuova Agnano, 11 - Biblioteca interdipartimentale di Progettazione urbana - Sezione Ingegneria - Laboratori informatici di Facoltà: P.le Tecchio, 80; via Nuova Agnano, 11 - Centro orientamento e accoglienza studenti: Piazzale Tecchio, 80 - 80125 Napoli Tel. 081.7682646; e-mail ingegner@orientamento.unina.it