Analisi dei fenomeni di criminalità organizzata e strategie di riutilizzo sociale dei beni confiscati

  • Livello: 2
  • Struttura responsabile: Dipartimento di Scienze Politiche
  • Coordinatore: Prof. Monica MASSARI
  • N° posti: Numero massimo: 50 - Numero minimo: 10
  • Costo: € 1.500,00 (2 rate)
  • Durata: 1 anno accademico
  • Crediti formativi: 60
  • Requisiti per l'ammissione: vedi regolamento
  • Anno d'istituzione: 2016/17
  • Note:

    A.A. 2016/17

Obiettivi formativi

Il Master è finalizzato a fornire contenuti conoscitivi, strumenti metodologici e risorse operative utili alla comprensione critica di fenomeni criminali legati alle dinamiche di infiltrazione, espansione e radicamento delle organizzazioni mafiose a livello territoriale, dei mercati e delle attività illecite ad esse riconducibili che hanno un maggior impatto sul tessuto sociale ed economico locale, nazionale e internazionale e alla individuazione delle strategie di intervento più efficaci volte a costruire azioni di prevenzione capaci di costruire comunità in grado di promuovere modelli culturali, sociali ed economici alternativi, secondo una prospettiva volta a privilegiare percorsi di  antimafia sociale, soprattutto in ambito economico, e di cittadinanza attiva con particolare riguardo ai nuovi strumenti che la legislazione offre in tema di riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

Modalità didattica

Per informazioni dettagliate si consiglia la lettura del regolamento.

Svolgimento attività formative e verifiche

Per le prove periodiche: verifiche periodiche dell'apprendimento dei contenuti delle attività didattiche saranno svolte attraverso colloqui, esami, test scritti e/o orali, discussioni.
Per la prova finale: la verifica finale consisterà in una discussione orale di un argomento oggetto di un elaborato scritto presentato dallo/a studente alla fine del percoso formativo.

Presenza e impegno orario

Percentuale frequenza obbligatoria: 80