Con la laurea è possibile accedere ai master di I livello.
Con la laurea magistrale è possibile accedere ai master di II livello


Strumentazione in sala operatoria

  • Livello: 1
  • Struttura responsabile: Dipartimento di Scienze Biomediche Avanzate
  • Coordinatore: Prof. Mario MUSELLA
  • N° posti: Numero massimo: 35 - Numero minimo: 10
  • Costo: € 2.000,00 (2 rate)
  • Durata: 1 anno
  • Crediti formativi: 60
  • Requisiti per l'ammissione: vedi regolamento
  • Anno d'istituzione: 2016/17
  • Note:

    A.A. 2016/17

Obiettivi formativi

Alla luce delle nuove e continue innovazioni proposte dalla chirurgia generale laparoscopica e mininvasiva, il Master ha l'obbiettivo di sviluppare competenze avanzate nella gestione dell'assistenza infermieristica al chirurgo, in sala operatoria, sia nelle fasi pre-, intra e post- operatoria che nei tempi di preparazione, manutenzione e gestione intraoperatoria dello strumentario chirurgico e dei dispositivi dedicati. Saranno quindi sviluppate competenze specifiche nell'applicazione dei processi assistenziali di supporto che attengono allo strumentario laparoscopico e mininvasivo, nelle sale operatorie delle diverse specialità chirurgiche (chirurgia generale, toracica,  ginecologia, urologia, ortopedia). Non sarà comunque tralasciata la formazione generale dell'infermiere di sala operatoria e la fase di gestione della cosiddetta eventuale "conversione" di un intervento chirurgico da laparoscopico-mininvasivo a tradizionale. L'infermiere che ha conseguito il titolo di Master in "Strumentazione in sala operatoria" sarà in grado di affrontare tutte le più moderne innovazioni proposte dalla ricerca nelle sale operatorie delle chirurgie generali e specialistiche, incluso l'utilizzo del robot, e comunemente utilizzati da tutti gli operatori dediti alla chirurgia tradizionale, laparoscopica e mininvasiva in Italia e all'estero.

Svolgimento attività formative e verifiche

Per le prove periodiche: le modalità di verifica periodica delle attività formative consistono in esami con votazione espressa in trentesimi ed eventuale annotazione della lode o con giudizio di idoneità nel caso di insegnamento clinico/attività pratiche, comunicati alle Segreteria Studenti dal coordinatore del master con frequenza semestrale. Il primo semestre prevede il superamento degli esami di: Urologia, Chirurgia Pediatrica ed Infantile, Ginecologia ed Ostetricia e Chirurgia Generale I. Il secondo semestre termina con il superamento degli esami di: Malattie dell'Apparato Locomotore, Chirurgia Toracica, Chirurgia Generale II. Il calendario delle prove d'esame sarà comunicato all'inizio dell'anno di corso.
Per la prova finale: la prova finale consiste nella discussione di una tesi di fronte al consiglio scientifico, su un argomento di una delle materie di corso con un relatore scelto dallo studente. La votazione della prova finale è espressa in centodecimi ed eventuale lode. Concorre alla votazione finale il voto medio riportato nelle verifiche intermedie che sarà calcolato con media ponderata.

Presenza e impegno orario

Percentuale frequenza obbligatoria: 80