Indicatore di tempestività dei pagamenti

Sezione relativa all'indicatore di tempestività dei pagamenti, come indicato all'art. 33 del d.lgs. 33/2013.

L'indicatore di tempestività dei pagamenti (art. 9 del DPCM 22 settembre 2014) è calcolato come la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l'importo dovuto, rapportata alla somma degli importi nel periodo di riferimento:

  • Primo trimestre 2015 (relativo a tutto l'Ateneo): 30,25 giorni (pubblicato il 26/05/2015)
  • Secondo trimestre 2015 (relativo a tutto l'Ateneo): 39,86 giorni (pubblicato il 22/07/2015)
  • Terzo trimestre 2015 (relativo a tutto l'Ateneo): 3,62 giorni (pubblicato il 20/10/2015)
  • Quarto trimestre 2015 (relativo a tutto l'Ateneo): 66,54 giorni (pubblicato il 13/01/2016)
  • Primo trimestre 2016 (relativo a tutto l'Ateneo): 11.35 giorni (pubblicato il 08/04/2016)
  • Secondo trimestre 2016 (relativo a tutto l'Ateneo): 38,77 giorni (pubblicato il 05/07/2016)
  • Terzo trimestre 2016 (relativo a tutto l'Ateneo): 7,55 giorni (pubblicato il 05/07/2016)

Contenuti a cura dell'Ufficio di Supporto alla Gestione Economico - Finanziaria


Archivio

  • Centro Linguistico di Ateneo:
    • gennaio/marzo 2015: 25 giorni
  • Ufficio Contabilità:
    • Gennaio/Ottobre 2014: 30 giorni dalla data di ricevimento delle stesse.
  • Ufficio Gestione contabile progetti e contabilità speciali:
    • Secondo trimestre 2014: 6,84 giorni
    • Terzo trimestre 2014: 13,79 giorni
  • Ufficio Gestione Stralcio Residui ex Polo STV:
    • gennaio/ottobre 2014: 18,53 giorni
  • Ufficio Gestione Stralcio Residui ex Polo SUS:
    • gennaio/ottobre 2014: 15,70 giorni
  • Dipartimento di studi umanistici:
    • gennaio/marzo 2015: 30 giorni
  • Ufficio Gestione Contabile Progetti e Contabilità Speciali
    • Quarto Trimestre 2014: 10,25 giorni

IBAN e pagamenti informatici

Sezione relativa a IBAN e pagamenti informatici, come indicato all'art. 36 del d.lgs. 33/2013.

Coordinate bancarie da utilizzare per i rapporti finanziari tra Università ed enti o soggetti esterni:

  • Gli importi dovuti a favore del Bilancio da parte di enti pubblici italiani, che hanno a loro volta un conto acceso presso la Banca d'Italia, dovranno essere versati con bonifico bancario al codice Iban: IT28L0100003245425300036905.
  • Gli importi dovuti a favore del Bilancio da parte di enti e soggetti privati italiani dovranno essere versati con bonifico bancario al codice Iban: IT16R0101003593100000046877.
  • Gli importi dovuti a favore del Bilancio da parte di enti e soggetti privati e stranieri dovranno essere versati con bonifico bancario al codice Iban: IT16R0101003593100000046877, codice BIC/SWIFT: IBSPITNA

Contenuti a cura di

Ufficio Bilancio