Con la laurea è possibile accedere ai master di I livello.
Con la laurea magistrale è possibile accedere ai master di II livello


Disturbi del comportamento alimentare. Prevenire e intervenire con un approccio multidisciplinare integrato

  • Livello: 2
  • Struttura responsabile: Dipartimento di Studi Umanistici
  • Coordinatore: Prof. Anna Lisa AMODEO
  • N° posti: Numero massimo: 50 - Numero minimo: 5
  • Costo: € 1.800,00 (due rate)
  • Durata: 1 anno accademico
  • Crediti formativi: 60
  • Requisiti per l'ammissione: vedi regolamento
  • Anno d'istituzione: 2016/17
  • Note:

    A.A. 2016/17

Obiettivi formativi

Il Corso intende fornire la possibilità a quanti lavorano con diverse professionalità (medici, psicologi, pediatri, nutrizionisti, allenatori, insegnanti) di ricevere una formazione sulle questioni connesse ai percorsi di prevenzione primaria e secondaria dei Disturbi del Comportamento Alimentare nelle nuove e classiche forme. Sempre più di sovente, l'utente porta in ambulatorio o nella stanza terapeutica, non solo le classiche forme di Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) ma anche sintomi, condotte e stili alimentari variegati che ne mettono a rischio la salute ed il benessere psico-fisico. Tutto questo implica una presa in carico multidisciplinare integrata che sia capace di effettuare una decodifica della richiesta di aiuto. Spesso, soprattutto tra i giovanissimi la condotta sintomatica viene socializzata attraverso il web (blog e siti pro-Ana e pro-Mia), dove vengono ricercati e elargiti consigli dietetici e condivise vere e proprie filosofie di vita.

Modalità didattica

Per informazioni dettagliate si consiglia la lettura del regolamento.

Svolgimento attività formative e verifiche

- Per le prove periodiche: verranno effettuati colloqui di gruppo e/o individuali con gli studenti per verificare l'avanzamento nell'apprendimento
- Per la prova finale: per ogni modulo l'accesso alla verifica è subordinato al raggiungimento del minimo del monte ore (80%) ed il superamento di ogni modulo prevede la consegna e la discussione di un elaborato finale (relazione o tesi). Ogni relazione risulterà superata da una votazione che va da un minimo di 18 ad un massimo 30. Inoltre, è prevista una tesi finale con votazione da un minimo di 66 ad un massimo di 110

Presenza e impegno orario

Percentuale frequenza obbligatoria: 80