Lingue e letterature per il plurilinguismo europeo

  • Classe di Laurea: LM-37 Classe delle lauree magistrali in Lingue e letterature moderne europee e americane
  • Tipo di corso: Magistrale
  • Area didattica: Studi umanistici
  • Scuola: Scuola delle Scienze Umane e Sociali
  • Durata: 2 anni
  • Accesso al Corso: Laurea di 1° livello
  • Sportello di Orientamento:
    • Sede: Via Porta di Massa,1 - 80133 Napoli
    • Telefono: 081-2535523
  • Obiettivi specifici:

    Il Corso di Studi Magistrale in LINGUE E LETTERATURE PER IL PLURILINGUISMO EUROPEO mira a promuovere competenze e qualificazioni nei settori delle Letterature e Culture europee nonché delle Lingue moderne per un contesto multi- e interculturale su base internazionale. Il profilo del nostro laureato è quello di cittadino plurilingue europeo, che sta all'interno allo stesso tempo sia dell'odierno multilinguismo europeo e globale che delle grandi civiltà linguistiche e delle loro culture e letterature di tradizione europea. Sullo sfondo del plurilinguismo, l'obiettivo specifico della formazione del CdSM può essere identificato – insieme alla possibilità di consolidare la padronanza di almeno due lingue europee e la conoscenza delle rispettive letterature e culture anche in prospettiva transnazionale – in un percorso di specializzazione mirato al raggiungimento in almeno una lingua e letteratura adottiva europea di un livello realmente avanzato di competenza strettamente connesso alla capacità di elaborare e rielaborare testi, anche specializzati (cfr. livelli C di competenza nel QCER), costituendo così la specifica dimensione di un plurilinguismo delle lingue di cultura. Per raggiungere gli obiettivi di formazione e professionalizzazione fissati, il Corso di Studi è articolato in quattro curricula, di orientamento rispettivamente storico-letterario, linguistico, storico-letterario binazionale e di preparazione alla professione docente. I laureati saranno in possesso (con diversi accenti in base al curriculum scelto) di un'adeguata formazione storica, storico-letteraria, comparatista e teorico-linguistica. Saranno inoltre in possesso una sicura padronanza degli strumenti metodologici utili all'analisi dei testi e delle poetiche, saranno in grado di rapportare i testi ai relativi contesti storico-culturali anche transnazionali, di individuare forme e generi letterari in una prospettiva sia teorica che storica e avranno acquisito strumenti teorici e applicativi utili per l'analisi linguistica e per la didattica delle lingue e delle letterature. A ciò si aggiunge la possibilità di acquisizione di competenze in informatica per le materie umanistiche. Il curriculum di preparazione alla professione docente offre infine i 24 CFU per accedere ai percorsi di abilitazione all'insegnamento. All'interno dei piani di studio, le discipline sono raggruppate in tre ambiti funzionali, per accrescere l'organicità del percorso: - NUCLEO (include la Linguistica, la Cultura e la Letteratura 'di elezione' nei s.s.d. L-LIN/04 - Linguistica francese, L-LIN/12 - Linguistica inglese, L-LIN/07 - Linguistica spagnola, L-LIN/14 - Linguistica tedesca, L-LIN/03 – Letteratura e cultura francese, L-LIN/10 - Letteratura e cultura inglese, L-LIN/05 - Letteratura e cultura spagnola, L-LIN/13 - Letteratura e cultura tedesca) - DISCIPLINE DI SUPPORTO (a carattere fortemente metodologico), distinte in base al percorso * storico-letterario (L-FIL-LET/14 - Letterature comparate, L-FIL-LET/10 Letteratura Italiana, L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza, L-FIL-LET/15 - Filologia germanica, M-STO/01 - Storia medievale, M-STO/02 - Storia moderna, M-STO/04 - Storia contemporanea), * linguistico (L-LIN/01 - Glottologia e linguistica, L-LIN/02 – Linguistica acquisizionale, L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza, L-FIL-LET/15 - Filologia germanica), * di preparazione alla professione docente (L-LIN/01 - Glottologia e linguistica, L-LIN/02 – Linguistica acquisizionale, M-PSI/01 - Psicologia Generale, M-PSI/04 - Psicologia dello Sviluppo e Psicologia dell'Educazione, M-PSI/05 - Psicologia Sociale, M-PSI/07 - Psicologia Dinamica, M-PED/01 - Pedagogia Generale e Sociale) - DISCIPLINE DI SPERIMENTAZIONE, intese a fornire conoscenze specifiche legate al plurilinguismo o a inquadrare diverse discipline in tale prospettiva. In tale ambito vengono raccolti numerosi insegnamenti distinti anche in questo caso in base al curriculum scelto, inclusi insegnamenti specifici e mirati di approfondimento riconducibili ai settori di Nucleo e di Supporto. In aggiunta a tali insegnamenti di approfondimento, nel dettaglio dei curricula vengono offerti insegnamenti dei seguenti s.s.d.: * storico-letterario (L-LIN/11 - Lingue e Letterature Anglo-Americane, L-LIN/06 - Lingue e Letterature Ispano-Americane, L-FIL-LET/11 - Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea, L-ART/05 - Discipline dello Spettacolo, M-GGR/01 - Geografia, INF/01 - Informatica, L-FIL-LET/08 - Letteratura Latina Medievale e Umanistica, L-FIL-LET/04 - Lingua e Letteratura Latina, M-FIL/06 - Storia della Filosofia, L-ART/03 - Storia dell'Arte Contemporanea, L-ART/06 - Storia del Cinema) * linguistico (L-FIL-LET/12 - Linguistica Italiana, INF/01 - Informatica, L-FIL-LET/04 - Lingua e Letteratura Latina, M-FIL/05 - Filosofia e Teoria dei Linguaggi) * preparazione alla professione docente (INF/01 - Informatica, L-FIL-LET/11 - Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea, L-ART/05 - Discipline dello Spettacolo, L-FIL-LET/04 - Lingua e Letteratura Latina, M-FIL/06 - Storia della Filosofia, L-LIN/11 - Lingue e Letterature Anglo-Americane, L-LIN/06 - Lingue e Letterature Ispano-Americane) Per motivi di coerenza, le discipline di Supporto sono collocate prevalentemente al I anno e quelle di Sperimentazione prevalentemente al II anno. Le discipline di Nucleo sono presenti invece in entrambi gli anni. Completa il percorso del CdSM un Tirocinio formativo e di orientamento, coerente con il progetto formativo del Corso di Studio Magistrale, nell'ambito del quale lo studente prende parte alle attività di un Ente ospitante sotto la guida di un tutore designato dall'Ente, oppure svolge la sua attività intra moenia presso strutture dell'Ateneo con le quali viene stipulato specifico accordo. L'ultimo, ma fondamentale aspetto da mettere in luce per quanto attiene alle attività formative offerte dal CdSM nell'ottica del plurilinguismo è la possibilità che gli studenti possano svolgere l'intero percorso di studi in lingua inglese oppure, per gli insegnamenti delle altre lingue e letterature straniere, nelle relative lingue e in inglese. In tal modo il CdSM intende corrispondere alla qualificazione di Corso di Studio a carattere internazionale ai sensi del D.M. 6/2019 (Allegato A, Tabella K).

  • Il corso di studio in breve:

    Il Corso di Studi Magistrale prevede tre curricula: linguistico, storico-letterario e storico-letterario binazionale. Quest'ultimo, denominato 'Literatur und Kultur in Europa / Letteratura e Cultura in Europa', è istituito in convenzione con l'Università partner di Osnabrück (Germania), dove si svolge una parte degli studi. In aggiunta al diploma finale, rilasciato dall'università di appartenenza dopo aver superato l'esame di laurea magistrale, l'Università partner rilascia un certificato sulla partecipazione al programma, dal quale risulta il periodo di soggiorno presso l'Università partner nonché i risultati riguardanti le attività formative ivi ottenuti. Questo certificato viene congiunto con il diploma dell'università di appartenenza. Al curriculum storico-letterario a sua volta è stata conferita la stessa struttura del curriculum binazionale, permettendo agli studenti un'alta formazione europea comparabile con quella binazionale. Già attualmente, molti corsi della Laurea Magistrale sono insegnati in lingua straniera (in inglese per le discipline non concernenti le lingue e le letterature straniere). Il corso prevede lo studio delle discipline relative a due lingue e letterature moderne europee, con peso differente dei due ambiti a seconda del curriculum scelto. Tra le letterature moderne europee figura anche la letteratura italiana. Le attività didattiche mirano all'acquisizione di competenze interculturali linguistiche, filologiche, storiche e storico-letterarie nel settore delle lingue europee moderne, anche mediante l'approccio a metodologie critico-testuali, informatico-umanistiche e naturalmente lo studio di testi in lingua originale.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Per l'ammissione al Corso di Studi Magistrale sono necessari i seguenti requisiti: Gli studenti dovranno possedere una Laurea di primo livello conseguita in una delle seguenti classi di lauree previste dal D.M. 509/1999: 11 Lingue e culture moderne 03 Scienze della mediazione linguistica 05 Lettere oltre che in una delle seguenti classi di lauree previste dal D.M. 270/2004: L-11 Lingue e culture moderne L-10 Lettere L-12 Mediazione linguistica. Gli studenti dovranno altresì aver conseguito un numero minimo di 48 CFU all'interno di due tra le seguenti discipline: L-LIN/04 Lingua Francese L-LIN/07 Lingua Spagnola L-LIN/12 Lingua Inglese L-LIN/14 Lingua Tedesca nonché 48 CFU all'interno di due tra le seguenti discipline: L-LIN/03 Letteratura Francese L-LIN/05 Letteratura Spagnola L-LIN/10 Letteratura Inglese L-LIN/13 Letteratura Tedesca. 1. La Commissione per il Coordinamento Didattico del Corso di Studi Magistrale valuta caso per caso l'adeguatezza della personale preparazione dei richiedenti di cui è pervenuta la domanda. Essa si riserva la facoltà di effettuare dei test scritti e dei colloqui personali, anche attraverso apposite commissioni. Gli studenti non in possesso dei requisiti sopra indicati potranno accedere al Corso di Studi Magistrale solo dopo l'acquisizione dei relativi crediti formativi. 2. Il livello minimo di entrata previsto in ciascuna lingua, inclusa la lingua italiana, è il B2 del Quadro Comune Europeo (QCER). Tale livello si ritiene raggiunto con il possesso dei 48 cfu nei settori delle lingue straniere sopra indicati come requisito d'accesso, e per quanto riguarda la lingua italiana con il possesso di uno dei titoli di studio triennale tra quelli sopra indicati come requisito d'accesso. Per gli studenti che hanno conseguito un titolo di studio presso Atenei esteri, la Commissione per il Coordinamento Didattico del Corso di Studi Magistrale valuta caso per caso il possesso del livello minimo di conoscenza della lingua italiana. 3. Il conseguimento della Laurea di primo livello nella Classe L-11 (Lingue e culture moderne) presso la Facoltà di Lettere e Filosofia (o il Dipartimento di Studi Umanistici) dell'Università di Napoli Federico II sia in base all'ordinamento definito dal D.M. 509/1999 che in a base a quello definito dal D.M. 270/2004 consente l'iscrizione al Corso di Studi Magistrale in Lingue e Letterature per il Plurilinguismo Europeo senza alcun credito da acquisire. 4. La Commissione per il Coordinamento Didattico del Corso di Studi Magistrale esamina e valuta le richieste di - iscrizione pervenute - iscrizione pervenute da studenti in possesso di titoli di studio conseguiti presso Atenei esteri - riconoscimento di studi compiuti presso altri Atenei italiani - riconoscimento di studi compiuti presso Atenei esteri secondo le modalità previste dall'art. 16 del RDA, e ne delibera la relativa approvazione.

  • Orientamento in ingresso:

    Il CdS Magistrale per l'orientamento in ingresso svolge un attività di presentazione della sua offerta didattica in continuo aumento, che va dall' 'Open Day' del Dipartimento di Studi Umanistici e la partecipazione a eventi come 'La fiera dello studente' a degli incontri con le scuole. Le attività di orientamento si inseriscono anche nell'attività della Commissione Orientamento, istituita dal Dipartimento di Studi umanistici. I docenti del CdS, membri della Commissione Orientamento, sono indicati nella Guida dello studente. Inoltre l'orientamento si basa sull'attività dei docenti di riferimento e dei docenti che svolgono funzioni di tutoraggio individuati all'interno del CdS Triennale stesso. All'interno dell'Ateneo è presente un Servizio di Orientamento in ingresso, in itinere, in uscita strutturato in uffici. Centro di Ateneo per l'Orientamento, la Formazione e la Teledidattica S.O.F.Tel Sito Web: http://http://www.unina.it/-/768994-centro-di-ateneo-per-l-orientamento-la-formazione-e-la-teledidattica-s-o-f-tel- Orientamento in ingresso: (rivolto a studenti delle Scuole Medie Superiore) e in itinere (per tutti gli studenti su richiesta) Orientamento in Itinere: http://www.campus.unina.it/ In particolare il Centro S.I.N.A.P.S.I., Servizi per l'Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti - offre servizi di Tutorato, Counseling, servizi per il successo universitario, di tutorato specializzato rivolto agli studenti disabili e agli studenti con Disturbo Specifico dell'Apprendimento. Il link di S.I.N.A.P.S.I. è il seguente: http://www.sinapsi.unina.it/home e fornisce i seguenti servizi di sostegno: Tutorato a disabili e dislessici e counseling.

  • Prova finale:

    La prova finale consiste nella redazione scritta e nella successiva presentazione orale di un lavoro originale di ricerca, relativo a una delle attività caratterizzanti o affini, redatto sotto la guida di un relatore, secondo le modalità definite dal Regolamento Didattico del Corso di Studi. Essa costituisce una importante dimostrazione della maturità culturale raggiunta dallo studente nonché della sua capacità di elaborare in maniera autonoma e critica il tema che è concordato, di norma, con uno dei docenti del Corso. Nell'elaborato lo studente riferisce le conoscenze acquisite sull'argomento concordato col docente, dimostrando la capacità di elaborare criticamente le informazioni desunte da ricerche effettuate sui dati bibliografici raccolti, e accanto a questo dà prova della sua capacità di un contributo autonomo al campo di ricerca prescelto. Per accedere alla prova finale lo studente deve avere acquisito il numero di crediti universitari previsti dal regolamento didattico, meno quelli previsti per la prova finale.