Con la laurea è possibile accedere ai master di I livello.
Con la laurea magistrale è possibile accedere ai master di II livello

  • AVVISO IMPORTANTE: misure straordinarie per lo svolgimento delle procedure concorsuali per l'ammissione ai corsi di Master di I e II livello (ivi compresa la modalità di iscrizione dei candidati utilmente collocati in graduatoria) e delle relative attività didattiche e formative con particolare riferimento agli esami di profitto e finali - DR/2020/3816 del 20/11/2020
  • Dichiarazione degli esami svolti in modalità telematica (da compilare a cura del Presidente della Commissione esaminatrice)

I disturbi respiratori del sonno nel bambino: un modello di percorso multidisciplinare dalla diagnosi alla cura

  • Livello: 1
  • Struttura responsabile: Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali
  • Coordinatore: Prof.ssa Francesca SANTAMARIA
  • N° posti: Numero massimo: 50 / Numero minimo: 10
  • Costo: € 1000,00 (2 rate)
  • Durata: Anni: 1 / Ore: 1500
  • Crediti formativi: 60
  • Requisiti per l'ammissione: vedi regolamento
  • Sede del corso:

    Aule e laboratori del Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali

  • Anno d'istituzione: 2020/21
  • Note:

    A.A. 2020/21

Obiettivi formativi

L'obiettivo del Master è formare figure professionali con competenze relative ai disturbi respiratori del sonno in età pediatrica attraverso corsi teorico-pratici di docenti di discipline diverse al fine di creare un percorso multidisciplinare che va dalla diagnosi alla terapia. Al termine del Master, i partecipanti dovranno aver appreso le nozioni e gli strumenti tecnici per la gestione medica e non medica dei disturbi respiratori del sonno e, in particolare, saranno in grado di:
1. Conoscere i meccanismi fisiopatologici dei disturbi respiratori del sonno in età pediatrica dal neonato all'adolescente
2. Effettuare la diagnosi corretta dei vari disturbi respiratori del sonno, identificandone cause, comorbidità e complicanze
3. Interpretare correttamente i risultati degli esami diagnostici (polisonnografia; poligrafia; pulsossimetria; capnografia)
4. Riconoscere la gravità dei disturbi respiratori del sonno in accordo con i criteri della letteratura nazionale/internazionale
5. Identificare le indicazioni al work-up diagnostico
6. Conoscere le strategie terapeutiche- mediche, ortodontiche, chirurgiche e le loro indicazioni in base al fenotipo del paziente, con particolare attenzione alla ventilazione assistita
7. Conoscere le modalità di nursing del paziente affetto e formulare un piano assistenziale anche domiciliare.

Modalità didattica

Per informazioni dettagliate si consiglia la lettura del regolamento

Presenza e impegno orario

Percentuale frequenza obbligatoria: 80